UN GIOIELLO DA VALORIZZARE

IL CHIOSTRO DI SAN FRANCESCO UNA LENTE D’INGRANDIMENTO
Un gioiello da valorizzare
La sfortunata storia degli affreschi

Qualche giorno fa, noi ragazzi della 5^A, ci siamo recati alla chiesa di San Francesco di Paola, per visitare il chiostro situato accanto ad essa. Questa uscita didattica rientra nel progetto “Scopri…AMO l’Italia”, il quale si occupa di scoprire le caratteristiche, le bellezze e le tracce del passato del territorio circostante e dei luoghi più interessanti della nostra bella Italia. Accanto alla chiesa, costruita alla fine del ‘600, si trova l’ingresso per entrare nel convento, la cui prima pietra fu posta nel 1617. Dopo uno stretto vestibolo, si accede in un piccolo e grazioso chiostro, costituito da un porticato, coperto da volte a crociera, appoggiate a dodici colonne. Attorno ad esso sorge un edificio, al quale si accede da una scala in pietra, destinato alle celle dei frati paolotti. Al centro si trova un pozzo di forma circolare circondato da aiuole. Quello che più ci ha stupito sono stati gli affreschi dipinti sulle pareti, nella gamma dei rossi e dei gialli, in prospettiva, realizzati nei primi del ‘700 da Giuseppe Porta, pittore pugliese maestro del più conosciuto Corrado Giaquinto. I dipinti rappresentano episodi significativi della vita di San Francesco e dei Paolotti. Purtroppo gli affreschi hanno subito dei danni gravi, che difficilmente il loro restauro potrà riportare agli antichi splendori. Pare che nel 1941 siano stati coperti perché spaventavano i bambini che frequentavano l’asilo attiguo. Il pittore capursese Vito Stifano fu incaricato di riportarli alla luce e questi lavorò nel migliore dei modi per riparare i guasti compiuti. Poi fu la volta di un imbianchino che ricoprì con la calce i malcapitati dipinti. In seguito la calce è stata rimossa, ma ormai gli affreschi hanno riportato ferite visibili. Come piccoli cittadini di Capurso ci piacerebbe vedere questo luogo restituito alla sua antica bellezza e fruibile da grandi e piccoli. Ci auguriamo di vederlo ristrutturato negli anni che verranno, come pensiamo sia il desiderio di tutti i capursesi.
Classe Quinta A
foto affresco chiostro San Francesco

31 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account