Anni ’60: i racconti di quando eravamo emigrati
3 Vita Turrisi negli anni '60

Vita Turrisi è emigrata a Milano negli anni ‘60. Aveva vent’anni e tante speranze. Aveva sentito da altri concittadini che li si stava bene, si lavorava e, attratta dal sogno, è partita. Inizi non proprio semplici ma, poi, con l’aiuto del fratello inizia a fare la sarta, allora un mestiere ricercato. Ceglie, sin dall’Ottocento vantava l’esistenza di molte scuole di cucito, cui i laboratori erano presso qualche casa dove vi era una maestra, à mestre, che insegnava il mestiere, fenomeno presente fino agli anni ’80 del secolo scorso. Nelle case si riunivano molte ragazze adolescenti che imparavano gradualmente il mestiere; attività che a Vita sarebbe tornata utile. Ben presto la sartoria artigianale entra in crisi anche a Milano a causa della produzione industriale a basso costo e Vita trova lavoro in una fabbrica di tappi per profumi. Ma non demorde: occorre lavorare. Dell’accoglienza dice che agli inizi difficili, a causa della riservatezza personale, seguì l’integrazione. Ricorda l’educazione della gente del Nord. Esperienza che rifarebbe ad occhi chiusi.

Leuzzi Mario, Suma Giulia

Classe 5A Secondo Istituto Comprensivo di Ceglie Messapica (Br)

Plesso Scuola primaria ‘G. Bosco’

99 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account