Luoghi e persone: Ceglie è bella! Fuga dalla grande città per una vita sostenibile
1 Fuga dalla città per una vita sostenibile

Di turisti ne vediamo tutti i giorni; magari di passaggio o di riflesso da città limitrofe. Da qualche anno, invece, capita spesso di incontrare a Ceglie Messapica persone che da altri Stati europei decidono di trasferirsi qui, stabilmente; questo fenomeno ha destato la nostra curiosità tanto da spingerci a intervistare una coppia di Bristol che si è stabilita nella nostra campagna. Alla domanda perché? Annie e Carlo (Medico lei ed Imprenditore lui) hanno risposto Ceglie it’s beautiful! Riferendosi alla campagna, al cibo, alle persone, all’aria. Il nostro territorio è stato scoperto da un particolare tipo di turismo di qualità che un tempo definivamo ‘intelligente’. Un fenomeno abbastanza prorompente che ha avuto un exploit iniziale una quindicina di anni fa, provocato da un mix di fattori, in primis la rete che ci ha fatti conoscere al mondo intero. Quello che attira, dicono i nostri amici inglesi, è lo stile di vita: nei negozi si trova cibo tipico del nostro posto e non solo prodotti del mondo senza fissa dimora. Colpisce il fatto di produrre il cibo ancora in casa come olio, conserve, vino. Attrae l’assenza di  traffico  tipico dei grandi centri urbani, da noi moderatissimo che rende vivibili le giornate e il tempo scorre con umanità, senza rimanere imbottigliati nelle autostrade. Attrae la bellezza della campagna che riconcilia con il mondo e con se stessi. Annie dice che per allentare lo stress è necessario sostare sotto un albero di ulivo. Stupiscono le relazioni con la gente, con il vicinato, con chi si incontra giornalmente, sorridente. Insomma i nostri amici ci hanno riferito che quì c’è il senso della famiglia. Quella famiglia di una volta che coinvolgeva anche zii e nonni, magari senza legami anagrafici di parentela, solo per il gusto di frequentarsi. Acquistare una propria casa qui da noi e realizzare il proprio pezzo di paradiso ha lo stesso prezzo di una soffitta a Parigi ma ricambia ampiamente. Chi si stabilisce in Valle d’Itria e nella Murgia dei trulli trova un’àncora di salvezza rispetto all’alienazione globale che non lascia spazio ai valori veri.

Campanella Carola Augusta, Leporale Giorgia,

Tarì Francesca, Salonna Annachiara,

Currò Raffaele,

Classe 3A Secondo Istituto Comprensivo di Ceglie Messapica (Br)

Plesso S.M.S. ‘L. da Vinci’.

42 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account