Prevenzione e sicurezza nel lavoro
IMG_5263

Molte persone rischiano la propria vita ogni giorno a causa della mancata prevenzione e per la

scarsa sicurezza. Ma chi sono i responsabili di tutti questi incidenti?

Ieri mattina si è verificato l’ultima tragedia in provincia di Foggia, dove un uomo è morto in un

cantiere edile mentre stava lavorando. Sono moltissimi gli episodi di questo tipo che si verificano

ogni giorno. Soltanto nel 2016, sono state più di 641 le vittime sui luoghi di lavoro in tutta Italia,

avvenimenti che si verificano molto spesso nel nostro Paese anche se sono presenti

numerosissime misure di prevenzione per gli incidenti sul posto di lavoro. La causa delle morti

bianche, sono dovute per lo più al mancato rispetto delle regole riguardanti la sicurezza sul lavoro

che sono presenti nel testo unico. La prima legge che sancisce il diritto dei lavoratori è la numero

300 del 1970, denominata statuto dei lavoratori. In fatto di sicurezza la prima norma è il DPR 164

del 1956 e successivamente il decreto legislativo 81-08, dove sono presenti articoli, commi e

allegati, nel quale il legislatore indica ad aziende, datori di lavoro e tutte le figure professionali che

debbono popolare i luoghi di lavoro, quanto sia essenziale e obbligatorio fare riferimento alla

prevenzione e alla tutela della salute fisica e mentale in ogni ambiente lavorativo. Le morti sul

lavoro sono purtroppo uno dei temi più trattati dai media in questi ultimi giorni, e proprio sulla

questione anche il presidente della Repubblica ha esposto un suo messaggio: ӏ una cosa assurda

quella di morire sul posto di lavoro, proprio in una repubblica che per Costituzione è basata sul

lavoro”. Ma chi sono i responsabili di tutti questi incidenti? La maggior parte delle volte la colpa va

al direttore di lavoro, che per risparmiare soldi non crea corsi di formazione per spiegare agli

addetti delle imprese come tutelarsi e come proteggersi al meglio, oppure non fornisce i vari

dispositivi di protezione individuali (DPI) che sono fondamentali per i lavoratori. Ma è anche colpa

di chi dovrebbe garantire la sicurezza che fa controlli approssimativi e non segnala i vari casi a

rischio che potrebbero causare danni al lavoratore. Quindi possiamo dire che oltre alla sicurezza è

molto importante anche la prevenzione per evitare di far accadere incidenti poco desiderati e far

capitare il peggio.

2 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account