Vieni a mangiare in Puglia. Connubio perfetto di cibo e sostenibilità ambientale

Diceva Capareza nella sua canzone. ” Vieni a ballare in Puglia, Puglia, Puglia…..”. Noi invece vi invitiamo a mangiare qui da noi.

La nostra regione è stata una terra vissuta e visitata da numerosi popoli. Arrivavano dal mare e scoprivano una lunga striscia verde piena di luce, profumi e gente ospitale. I tempi e i viaggiatori oggi sono diversi, ma queste terre, ricche di fascino e cultura, accolgono ancora con grande entusiasmo nuove idee che si fondono con antiche tradizioni. Pensiamo a quanti turisti del Nord Italia o stranieri affollano le nostre terre, ammirano i nostri monumenti, non da ultimo gustano i nostri prodotti tipici. Per noi è scontato parlare e mangiare i fichi secchi mandorlati, le orecchiette e cime di rapa, la zuppa di orzo e ceci oppure il ciambotto di verdure; spesso sulle nostre tavole troviamo pasta e broccoli con mollica fritta, il pasticcio di bietole o ancora la zuppa di pesce e i prodotti ittici in genere come le cozze e certo da noi la frutta di stagione come ciliegie ed albicocche, quella che viene dai fragolai e dagli aranceti colora in abbondanza i nostri piatti. Si coltivano nella nostra regione grano, ortaggi, frutta, viti, olivi, tabacco: per questi prodotti la Puglia si pone ai primi posti in Italia. La nostra terra produce olio extravergine e vergine d’oliva, “l’oro liquido” che numerosi frantoi con particolari trappeti e grandi case olearie esportano il prodotto in tutto il mondo. Il raccolto si effettua ancora con metodi antichi, tipo la battitura del terreno intorno all’albero o le reti, questo contribuisce a lasciare il sapore dell’olio buono come lo era in passato. Chi arriva in Puglia trova sempre qualcosa di familiare in cui riconoscersi e questo è, per noi pugliesi, una risorsa, al pari dei nostri prodotti alimentari. Tra non molto tornerà la bella stagione, il sole, il mare e i magnifici paesaggi. Il turismo è in espansione, stimolato dalla bellezza dei paesaggi, dalla dolcezza del clima e dall’interesse storico-artistico di parecchie città ma, noi crediamo, anche dalla straordinaria bontà dei cibi. Abbiamo scoperto che sono ormai passati 10 anni…era il 7 Aprile del 2006 quando tra i banchi del Politecnico di Bari, due ragazzi pensarono di registrare il dominio prodottipugliesi.eu.. Quei due giovani, pieni di buoni propositi e consapevoli delle capacità della propria terra, decidono di creare un archivio per raccogliere le aziende produttrici di prodotti tipici pugliesi e dare loro i giusti meriti per ciò che fanno e come lo fanno. Il portale acquisisce sempre maggiore valore tra le aziende di prodotti tipici e soprattutto nelle ricerche sul web. Ad oggi, altri passi avanti sono stati compiuti. Sempre più diffusa è la cultura enogastronomica, dove unire genuinità, piacere, culture vicine e lontane, all’insegna del buon cibo, il nostro cibo!
Semplice, perché legata alle tradizioni agroalimentari del territorio, è la formula della sagra che offre sempre una proposta originale della cultura vegetariana e del cibo biologico attraverso una serie di svariate iniziative: educational, degustazione, laboratori ludico didattici, visite guidate, installazioni, mostre, workshop, spettacoli, azioni di salvaguardia e tutela ambientale, mercatini, valorizzazione e promozione del territorio e della sua fauna e flora selvatica. Sono questi tutti elementi di una cornice “green” capace di trasformare le nostre città e paesi i villaggi ecosostenibili. E allora specialmente noi ragazzi evitiamo di osannare e consumare distrattamente il cosiddetto cibo spazzatura, quello dello slow food (neanche di demonizzare come fanno certi adulti) ma impariamo ad apprezzare la qualità e la bontà dei prodotti a Km 0 e a costo 0, quei prodotti che insomma abbiamo davanti ai nostri occhi, proprio sotto il naso, a portata di mano, anzi di palato, che sono buoni e ci fanno bene. Fanno bene alla nostra salute, alla nostra comunità, al nostro territorio e alle sue radici, perché sono autentici e preziosi………sono prodotti tipici, di origine controllata e denominazione protetta.
2^A I.C. “De Amicis” Taranto-Talsano

34 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account