Incontro con i Comboniani

Il giorno 21 Febbraio si è tenuto presso i Missionari Comboniani di Bari un incontro sul tema “Turismo e comunità ospitanti”,  condotto dalla Sig.ra Betty Locane, presidente della A.P.E. Viaggi e Miraggi Puglia.Padre Palmiro Mileto ha introdotto il tema della serata partendo dall’Enciclica di Papa Francesco “Laudato si’” che ha come argomento principale il rispetto dell’ambiente e che, già dal titolo, richiama il Cantico delle Creature in cui San Francesco d’Assisi ci ricorda che la Terra è la nostra casa comune, è come una sorella, con la quale condividiamo l’esistenza, e come una madre che ci accoglie tra le sue braccia. Prendersi cura della Terra, vuol dire prendersi cura di noi stessi; conoscere le altre culture ci permette di apprezzarle e di capire che non esistono culture superiori o inferiori, ma solo culture diverse.La Sig.ra Locane ha descritto in breve la storia del turismo, partendo dal proturismo dei primi del novecento per arrivare al turismo di massa del secondo dopoguerra e alla nascita dei tour operators.Il turista è spinto a viaggiare dal desiderio di evasione, di benessere, di relax, di cultura, di fare sport e di divertirsi, inoltre ci può essere un turismo di carattere storico, artistico, naturalistico, sociale e d’elite.Spesso il turista tende ad invertire le proprie norme e i propri modelli comportamentali, assumendo atteggiamenti totalmente diversi da quelli che avrebbe nella propria città. Il viaggio, infatti, è spesso un mezzo per risvegliare l’irrazionale e la dimensione infantile del viaggiatore.E’ importante imparare a dire di no alle “cartoline culturali”: le culture sono fatte di valori, norme e credenze ed è necessario non cadere negli stereotipi.Nel 2016 sono state circa un miliardo le persone che hanno viaggiato nel mondo, si prevede che saranno quasi il doppio nel 2030.Il turismo, chiaramente, produce delle trasformazioni nel territorio, sociali, economiche, culturali, ambientali, strutturali e infrastrutturali, ciò, se da una parte produce benefici, dall’altra provoca danni ambientali (inquinamento, deforestazione, desertificazione, danni agli habitat naturali, ecc). Il turismo viene considerato responsabile quando si fonda sui seguenti principi:

  • sostenibilità ambientale
  • sostenibilità economica
  • sostenibilità sociale
  • rispetto della vita locale
  • rispetto del patrimonio.

Concludo citando una frase di Proust che mi ha colpito e che riassume nel modo migliore il senso di questo incontro: “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi”.

Margherita Iannucci

I^ F

11 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account