Salvare una vita??.. si può!!

In Italia ogni anno muoiono 60000 persone per Arresto Cardiaco, ma queste cifre possono subire delle diminuzioni??
E noi cittadini, possiamo contribuire a questo calo?
Questo è quanto è accaduto ad un cittadino che abitava in una campagna ai piedi dell’Appennino Dauno. La neve era caduta abbondantemente quella notte e la campagna era isolata. Ad un tratto il proprietario della campagna ha avvertito un forte dolore al braccio sinistro, con conseguente dolore alla mandibola e forte mal di stomaco. La figlia, intuito il rischio che correva suo padre, ha prontamente chiamato il 118 e seguendo le indicazioni fornite dall’operatore di Centrale, ha eseguito il massaggio Cardiaco in attesa dei soccorritori che hanno faticato ad arrivare a via delle proibite condizioni meteo. In tal modo la vita del malcapitato è stata salvata grazie alla prontezza di spirito della figlia che con determinazione ha eseguito una semplicissima sequenza di azioni necessarie al fine di ottenere un Primo Soccorso efficace, che prende il nome di Catena della Sopravvivenza. La catena è costituita da 4 anelli di cui il primo comprende il riconoscimento precoce dei sintomi ( dolore al braccio sinistro, mal di stomaco, dolore alla mandibola ecc..) e la chiamata precoce al 118, il secondo comprende la rianimazione cardiopolmonare che consiste nel porre le mani al centro del torace e comprimere per 30 volte, alternando le 30 compressioni a 2 respirazioni bocca a bocca. Il terzo anello viene eseguito solo da chi è autorizzato all’utilizzo del defibrillatore, mentre l’esecuzione del quarto anello compete al soccorso avanzato 118. L’episodio dimostra come sia indispensabile l’intervento immediato, anche di un comune cittadino senza alcuna competenza sanitaria, per salvare una vita con semplici manovre, quali una mano sul torace, al fine di ridurre i casi di decesso per arresto cardiaco. Oggi più che mai bisognerebbe avviare tutti alla conoscenza delle manovre di Primo Soccorso perché tali conoscenze offrono più serenità all’intera società.

Giovanni Zichella 2 O

9 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account