LA TECNOLOGIA DELLE COMUNICAZIONI OGGI: L’ALBA DI UN’ETÀ “IBRIDA”?

Il termine comunicare deriva dal latino “communis”, che significa condivisione. È proprio quest’ultima che, negli ultimi anni, sta subendo dei rapidi e profondi cambiamenti.

La cultura digitale ha sviluppato nuove ed evolute tecnologie di comunicazione: Google, YouTube, Facebook rappresentano, attualmente, le più importanti piattaforme digitali, con una copertura globale di oltre un miliardo di utenti (quasi un terzo degli internauti).

Le barriere fisiche della comunicazione sono state definitivamente abbattute: ciò ha permesso una interazione su scala globale, finalizzata all’esplorazione di realtà e culture diverse. Di conseguenza, però, sono stati radicalmenti stravolti l’organizzazione del lavoro e il nostro stile di vita.

Soprattutto noi “nativi digitali”, così denominati dallo scrittore statunitense Marc Prensky, tendiamo a confondere il reale con il virtuale, e il naturale con il tecnologico.

La nostra è l’alba di un’età “ibrida”, in cui il rapporto uomo-macchina si evolve. L’originaria co-abitazione che vedeva l’uomo utilizzare la tecnologia per dominare la natura, diventa una co-evoluzione umana: la tecnologia è assorbita fisicamente dall’uomo che ne viene così plasmato.

A questo punto dobbiamo domandarci: dove stiamo andando? E soprattutto, dove vorremmo andare?

A mio avviso, soltanto l’uso corretto e consapevole della tecnologia digitale, supportato dalla memoria storica, può preservare il delicato equilibrio uomo-macchina, rivendicando l’essere umano come una verità distinta e immutabile.

Fabio Signorile

IV D, L.S.S. Enrico Fermi, Bari

8 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account