SANA ALIMENTAZIONE E CHIMICA A TAVOLA…. COSA CONOSCIAMO NOI ADOLESCENTI?

Tutto è nato da una lezione di scienze sulla chimica organica in cui la professoressa ci ha chiesto cosa sapevamo delle molecole che costituiscono i cibi che mangiamo. Accorgendoci di non sapere molto sulla natura degli alimenti, ci è venuta l’idea di fare un sondaggio tra i nostri coetanei sull’alimentazione. Alla domanda “conosci il significato di calorie?”, il 62% degli intervistati ha risposto di non conoscerne il significato. Le risposte alla domanda “secondo te come deve essere distribuito l’apporto di calorie durante la giornata?” sono riportate nella figura 1.

2017-04-10_1603

L’idea della maggior parte dei nostri coetanei si avvicina al concetto di corretta alimentazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: una sana alimentazione deve fornire all’organismo tutte le sostanze nutritive nella giusta proporzione, dividendo opportunamente le calorie necessarie nel corso della giornata: il 20% a colazione, il 5% a metà mattina, il 40% a pranzo, il 5% a metà pomeriggio e il 30% a cena (www.salute.gov.it). Nonostante la maggior parte consideri la colazione un pasto importante, pochi dei nostri coetanei fanno colazione perché al mattino non hanno tempo o fame.
Nel sondaggio abbiamo chiesto anche “qual è la funzione dei carboidrati e dove sono contenuti?” e “cosa sono i grassi saturi e i grassi insaturi e dove sono contenuti?”. È emerso che solo il 15% degli intervistati sa che i carboidrati rappresentano la principale fonte energetica e sono contenuti nel grano ed altri cereali e nella patata, oppure sotto forma di zuccheri semplici nella frutta o nel latte.
Per quanto riguarda i grassi, il 33% pur avendo sentito parlare di grassi saturi e insaturi non ne conosce il significato, mentre la restante parte non ha mai sentito parlare di tali composti. Quindi nessuno sa che i grassi saturi, formati da catene di atomi di carbonio legati da legami semplici, sono contenuti principalmente nei grassi animali (compresi latte, salumi e formaggi) e possono far aumentare il colesterolo nel sangue, causa di malattie cardiache e obesità. Bisogna perciò consumarli con moderazione e sostituirli con grassi insaturi. I grassi insaturi, contenenti legami doppi nelle catene di carbonio, sono i grassi vegetali come l’olio d’oliva o i grassi del pesce (Figura 2).

2017-04-10_1604
In conclusione, scrivere questo articolo ci ha permesso di imparare in modo divertente la chimica degli alimenti.

Classe 2^D
I.C. “A.R. Chiarelli”
scuola secondaria di primo grado “G: BATTAGLINI”

2 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account