LA SCUOLA: IL LABIRINTO INTRICATO DI TUTTI I RAGAZZI

Parlare di scuola non è certo uno degli argomenti più eccitanti e divertenti al mondo ma ve ne parlerò lo stesso. A scuola, oltre ad imparare la data di nascita di Federico II oppure come si calcola la radice quadrata di un numero, si imparano moltissime cose che ti serviranno per la vita stessa come le dure leggi sull’amicizia e sui primi amori (ne so qualcosa), conflitti, litigi che in futuro ci renderanno più forti! Sarà strano pensare da adulti come eravamo alle scuole medie, tutti impauriti e tremolanti davanti alle professoresse e dirci: “quanto è cambiato, quante avventure vissute in quelle quattro mura!”
Ed infatti è così, in quelle sole quattro mura potremmo vivere anche l’avventura che ci cambierà la vita. Io, personalmente, sto vivendo avventure intrecciate, positive e negative, qualche consiglio utile a chi sta per intraprendere questa strada:
1) Se hai un migliore amico non stare lì a confrontare quante volte dite le stesse parole mettendovi gli stessi vestiti, soprattutto rispettate la loro opinione. Solo perché si è migliori amici (o compagni di avventura) non bisogna pensarla per forza allo stesso modo. Siamo belli perché siamo tutti diversi, giusto?
2) Non parlare troppo di te stesso, o meglio, non credere di essere migliore in tutto. Ognuno ha i suoi rompicapo, quindi non fingere di essere l’unico arrabbiato o triste.
3) Se hai una passione che magari ti accomuna con altre persone, coltivala anche facendo qualcosa insieme come scrivere un libro, dei quiz, scambiare informazioni utili uno per l’altro.
4) Non chiuderti troppo nella solita cerchia di amici, cerca di rompere quella barriera e socializzare con i nuovi arrivati. Se non lo fai c’è il rischio che questi si sentano esclusi o emarginati e finiscano per chiudersi in se stessi o non parlarti per un po’.
5) L’ultimo consiglio è quello di non trattare male le persone e di non giocare con i loro sogni. Anche se prendono voti più bassi o tutti lo reputano antipatico non vuol dire che non abbia sentimenti propri!
Ah! La cosa più importante: Per chi non ricordasse quando è nato Federico II di Svevia: era il 29 dicembre del 1194…anche questo vi sarà utile!!

Leila Piccirilli 1A

20 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account