IL RITORNO DEI CONTADINI

Passati i tempi in cui i genitori dicevano ai figli di abbandonare la terra, oggi si assiste alla rinascita dell’agricoltura contadina. Giovani e non scelgono di lavorare i campi e farsi interpreti di una nuova idea di futuro: sostenibile, anticrisi e no OGM.
Come si può incentivare l’agricoltura?
Oggi, l’idea di una nuova agricoltura passa per un unico filo che unisce coltivazioni, cibo e territorio. Si parte da una politica agricola comune europea, con riduzione della burocrazia, aiuti economici a giovani e piccole imprese, valorizzazione del prodotto tipico e del suo territorio di produzione.
Per la nostra provincia ricca di prodotti come: olio, grano, vino, pomodoro, l’agricoltura può rappresentare la possibilità di costruire il proprio futuro.
In questo la “cultura del cibo” è di rilevante importanza: scegliere il prodotto locale in quanto più fresco e genuino (chiamato appunto a Km 0), conoscere come meglio impiegarlo in cucina anche grazie alle nostre tradizioni e saperlo valorizzare promuovendo eventi enogastronomici, sagre, fiere. L’alimentazione deve ritornare ad essere un valore importante della nostra vita, così che il consumatore diventi un aiuto per il produttore e viceversa, noi aiuteremmo la nostra economia in cambio di alimentazione buona e salutare. I nostri nonni erano consapevoli di come si produceva cibo e conoscevano la loro provenienza, oggi noi abbiamo bisogno di etichette sulle confezioni degli alimenti che purtroppo non sempre dicono la verità. La nostra bella Italia è famosa nel mondo anche per come l’agricoltura abbia creato turismo ed appunto bellezza del territorio.
L’agricoltura è stata in passato una fonte importante per lo sviluppo del nostro territorio, insieme alla passione per la “buona tavola” e l’interesse turistico per la gastronomia potrebbe far nascere una nuova generazione di imprenditori-contadini.
Alice di Biase
Classe 2 L

2 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account