L’arte “du paretere”

Il 25 marzo le classi IV B e IV A, presso il Circolo Ippico Monaci, hanno scoperto un antico mestiere che pian piano sta scomparendo: “u paretere”. Affascinati dall’incontro con un esperto di muretti a secco, il signor Alessandro Matarrese, gli alunni hanno seguito attentamente tutte le fasi di realizzazione dello stesso. Il muretto a secco è un particolare tipo di muro costruito con blocchi di pietra opportunamente disposti e assemblati, senza uso di leganti o malte di alcun genere. È stato il primo esempio di manufatto umano e caratterizza il nostro bellissimo territorio.

Il muro a secco può essere realizzato sostanzialmente in due tipologie: il primo è costruito con pietre grezze del posto selezionate di varia forma e dimensioni; il secondo è costruito con pietre semilavorate o lavorate di dimensioni notevoli anche di provenienza diversa dal luogo di costruzione.

Nel muro con pietre grezze si pongono le stesse in modo da farne coincidere il più possibile i contorni correggendone il profilo eventualmente con pietre più piccole e riempiendone i vuoti tra l’una e l’altra, come sapientemente mostrato dal signor Alessandro. Fra gli attrezzi utilizzati il martello normale per squadrare grossolanamente la pietra e il martello a sei denti per rifinirla meglio.

L’ Italia ha quindi deciso di proporre come patrimonio dell’Unesco questa tradizione che è risultata particolarmente interessante ed istruttiva per gli alunni delle classi coinvolte.

Salvatore Strazzante, Alessandro Sportelli, Antonello D’Ambruoso, Gianvito Miccolis – Classe IV B – IC “Pascoli-1°Circolo” Scuola primaria “Cappuccini” – Noci20170325_102321

3 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account