Alimentazione: mangiare bene da piccoli, per essere belli da grandi.

Fin dalla nascita di un individuo, la mamma è la prima persona ad occuparsi della nutrizione del piccolo, attraverso l’allattamento. Il latte materno, apporta: gli anticorpi, una quantità equilibrata di grassi, le proteine e gli zuccheri digeribili; questi elementi rendono tale alimento facilmente assumibile. Il latte materno è anche fonte di fosforo, calcio e vitamina D. Secondo un’indagine del 2004-2005, in Italia, l’81% delle mamme allatta al seno il proprio bambino, sistema questo caldeggiato dal sistema della sanità nazionale e dalle norme europee.

Superata la fase dell’allattamento, la mamma si occupa dello svezzamento del proprio figlio, abituandolo ad assumere alimenti solidi e semi-solidi sani. I ritmi dello svezzamento cambiano da bambino a bambino. È necessario rispettare i suoi gusti e le sue preferenze, introducendo un alimento per volta e secondo l’età per evitare l’insorgenza di problemi digestivi e di allergie.

Proprio in questo periodo, la mamma deve abituare il bambino ad una corretta alimentazione (basata su frutta, verdura, carne, pesce), per un adeguato sviluppo fisico, cognitivo e celebrale. In mancanza di una dieta equilibrata, potrebbero verificarsi varie patologie, ad esempio, molto diffusa è l’obesità infantile oppure il diabete, purtroppo anche tra i più piccoli.

Il dramma di un genitore però è proprio quello di scegliere cibi sani: fidarsi ciecamente dei prodotti alimentari industriali per l’infanzia, perché ritenuti sicuri, o rivolgersi alle cooperative a chilometro zero con cibi freschi, magari bio? Spesso la cronaca, parlandoci di questo o quello scandalo, ci informa, allarmandoci, rendendoci sospettosi e preoccupati, perché non sappiamo come difendere i nostri bambini. Anche nel latte materno, in zone industriali, si ritrovano tracce di elementi chimici inalati, causa l’inquinamento, o ingeriti dalle mamme.

Le politiche economiche  dovrebbero tutelare l’ambiente, ma anche prevedere maggiori incentivi all’agricoltura al fine di aiutare una diffusione dei prodotti coltivati, secondo natura, per evitare frodi ed attentati alla salute umana.

Insidie a parte, insegnare a mangiare bene sin da piccoli è molto importante, privilegiando cibi freschi e poco grassi o con troppi zuccheri; questo regalerà benessere e salute.

Anche la bellezza trarrà vantaggio da una palestra, strano a dirsi, “da tavolo”, aggiunta allo sport e al movimento.

De Santis

IV C SSS

33 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account