Viaggiare slow

E’ un dato di fatto, oggi la popolazione italiana che decide di utilizzare il treno per i propri viaggi è notevolmente diminuita. Si preferisce utilizzare l’auto di famiglia o aerei ed autobus. Eppure per me, il treno ha un fascino diverso, viaggiare slow è quello che mi piace di più, scorgere il paesaggio dal finestrino seduto su delle rotaie è un privilegio. Io viaggio sin da piccola sui treni poiché il mio papà è un ferroviere, e prima di lui, lo è stato mio nonno. E’ una tradizione di famiglia, chissà forse un giorno, potrei anch’io diventare una ferroviera. L’altoparlante annuncia: “Gentili viaggiatori tra pochi minuti in prima classe effettueremo il servizio di benvenuto”.
Io già pregusto le prelibatezze, attraverso un lungo corridoio per giungere in prima classe, il pavimento è lucido come uno specchio, i sedili sono disposti in maniera uniforme e ricoperti di una stoffa bluastra. Ma sui treni delle Fal non vi è il servizio di benvenuto e, mio padre dice che sono troppo lenti e non c’è wifi. A me basterebbe che sui treni ci fosse uno spazio per i bambini, dove possano sostare tranquillamente e magari, disegnare e leggere.
Emanuella Polieri 1 E

6 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account