CONSUMARE CIBI A KM ZERO NELLE SCUOLE. Prodotti pugliesi nel piatto delle mense delle nostre scuole

Da sempre, ed oggi più che mai, la nostra regione è una terra che attira per le sue bellezze paesaggistiche, culturali e gastronomiche: mangiare in Puglia vuol dire innamorarsi di cibi e sapori, oltre che saperi, straordinari; se il gusto è per un verso innato, per l’altro è risultato di abitudini e tradizioni alimentari ben precise. Se siamo quello che mangiamo, allora noi bambini vogliamo essere pugliesi anche nello stile di vita sostenibile e corretto e gustare, anche a scuola, cibi e pietanze tipiche dei nostri paesi, come tanti buoni prodotti (IGP- DOP e SLOW FOOD) che li caratterizzano. Il capocollo di Martina Franca, la burrata di Andria, il canestrato pugliese e l’olio d’oliva pugliesi, gli agrumi del tarantino, il pane di Altamura, la pasta, le tante verdure e tanto altro ancora. Consumare alimenti a Km zero potrebbe abbattere lo spreco alimentare delle mense scolastiche; forse il cibo, che oggi viene distribuito, non incontra il gusto dei più piccoli perchè diverso da quello che i bambini mangiano normalmente in famiglia. Pertanto, noi proponiamo al Governatore della Puglia e agli amministratori locali, di promuovere e sostenere il consumo di prodotti pugliesi nelle mense scolastiche, magari anche con la cucina interna per poter ritrovare odori e sapori di casa, oltre che genuinità. E che sia, in ogni scuola, quando mangiamo tutti insieme, la festa della “Pugliesità”.

 

Classe V E

Scuola primaria I.C. “A.R. Chiarelli”

3 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account