LA SICUREZZA IN SECONDO PIANO

Il giorno 31 marzo si è tenuto un incontro tra gli alunni dell’Istituto Giannone-Masi e due responsabili dell’INAIL. Il tema principale dell’incontro è stata la percezione del rischio e la prevenzione di incidenti. Il giorno prima dell’incontro è stato somministrato un questionario sulla percezione del rischio negli alunni della nostra scuola. L’incontro si è aperto con l’intervento di un nostro compagno che ha descritto l’esito del questionario.

Il verdetto è stato a dir poco sorprendente, infatti alla domanda “Faresti un lavoro che ti esponesse al rischio d’infortunio?”. La maggior parte dei ragazzi ha risposto così “Si, se fosse ben pagato”. Un dato allarmante se consideriamo il fatto che le morti bianche sono sempre più in crescita, e potrebbero aumentare se non cambiamo idea. Ritornando all’incontro, potremmo suddividerlo in due parti. Nella prima parte l’ingegnere Belviso dell’INAIL di Bari ha mostrato il video di un incidente mortale avvenuto in una scuola di Lecce e delle foto scattate proprio da lui a degli operai che non lavoravano in sicurezza. In questa prima parte gli alunni si sono mostrati molto presi sia dal racconto dell’incidente sia dalle foto. Infatti molti di noi hanno fatto domande e ipotesi. Per esempio un ragazzo ha espresso la sua opinione per evitare l’incidente avvenuto nella scuola di Lecce.

Mentre la seconda parte è stata condotta dalla responsabile dell’ INAIL di Foggia, la dottoressa La Scala, la quale ha mostrato due filmati che mettevano in evidenza il problema della sicurezza. Secondo le nostre reazioni sul filmato, si è capito che ciò che ha colpito di più i ragazzi è stato il secondo, forse perché realizzato da loro coetanei. L’incontro si è concluso con alcuni slogan mostrati dalla dottoressa La Scala: “La sicurezza è un diritto”, “Quando ti capita è troppo tardi”, “Essere sicuri per se per gli altri” e “La vita è un dono e va protetta”.

0 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account