I MARI DI TARANTO E L’INQUINAMENTO TARANTO: la città dei due mari

Taranto è conosciuta come la “città dei due mari” per la sua posizione geografica situata tra il Mar Piccolo e il Mar Grande. E’ la “Terra dei delfini” per il loro insediamento nelle isole di San Pietro e San Paolo. Si pensa che entrambe possano avere antiche origini vulcaniche. Il Mar Grande bagna la costa esterna e si congiunge con il Mar Piccolo in soli due punti, questo viene considerato, invece, un mare interno, diviso dal Ponte Punta Penna Pizzone. Appare come un otto rovesciato, il segno dell’infinito. L’acqua del Mar Piccolo è molto salata e questo lo rende particolare; sono presenti anche dei citri, sorgenti di acqua dolce e ghiacciata che sboccano dalla crosta sottomarina. Il Mar Piccolo è suddiviso in due seni di forma ellittica: uno è più interno e l’altro è poco più piccolo del primo e si congiunge con il Mar Grande; questo è conosciuto anche come “rada di Mar Grande” in quanto attraccano le navi in attesa di entrare in Mar Piccolo. E’ circondato dalla terra ferma dal Ponte Girevole e dal Ponte di Porta di Napoli, comunica con il Mar Jonio attraverso due aperture…una di queste è chiamata “Bocca del Diavolo”. Questi mari, però, hanno un problema: purtroppo sono molto inquinati a causa delle industrie, come l’ILVA che si occupa principalmente della produzione e trasformazione dell’acciaio ed è stata una delle maggiori aziende siderurgiche del XX secolo. Essa era stata creata, per realizzare il polo siderurgico di Bagnoli. Oggi è al centro di un grande conflitto per il suo impatto ambientale.

CLASSE 2A

2 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account