Violenza e videogiochi

Ultimamente sui quotidiani o in televisione si sentono sempre più spesso i media puntare il dito contro i videogiochi, indicati come causa scatenante di avvenimenti di violenza fisica, soprattuttotra gli adolescenti, e farpassare ai lettori o agli ascoltatori un messaggio falsato che non ritrova un consolidato riscontro oggettivo. Al riguardo, infatti, nel campo della psicologia comportamentale, si sono affermate due linee di pensiero che affrontano questa tematica: la prima esclude un rapporto diretto tra i videogiochi violenti e i conseguenti comportamenti aggressivi, la seconda, invece, evidenzia un collegamento tra i due. La prima corrente è capeggiata dallo psicologo Christopher Ferguson il quale afferma che giocare con i videogiochi non sia la causa scatenante degli atti di violenza ma che, al contrario, questo passatempo addirittura avrebbe il potere di “rilassare” la persona che compie,in modo virtuale, azioni che non attuerebbe mai nella vita reale e paradossalmente la porterebbe a compiere meno atti violenti. La seconda corrente è mossa dall’ APA (American PsychologicalAssociation) secondo cui ci sarebbe realmente una correlazione tra videogiochi e comportamenti aggressivi chesi traducono spesso incompetizione con gli altri, sentimento di possessività e violenza verbale e, solo in rari casi,in violenza fisica. L’ APA afferma inoltre che nessuno studio ad oggi ha prove certe per dire che i possibili comportamenti aggressivi scaturiti dai videogiochi possano portare ad atti estremi. Le società produttrici per fronteggiare questo problema appongono sul fronte e sul retro di ogni videogioco un PEGI, cioè un’ indicazione relativaall’adeguatezza del contenuto del gioco in termini di protezione dei minori , sta poi ai genitori rendersi conto se un gioco sia davvero adatto al proprio figlio e quali esiti produca su di lui.

Riccardo Boccuzzi classe IC Linguistico

48 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account