L’incontro con Dante

Il rapporto di noi adolescenti con la Divina Commedia non è sempre uno dei migliori, ciò dipende semplicemente dal fatto che quando a scuola si studia Dante si guarda solo il lato faticoso, dovuto alla complessità della lingua e dello stile e non quello affascinante del viaggio ultraterreno raccontato dallo scrittore.

Il modo in cui Dante descrive e racconta le passioni dell’uomo è coinvolgente e interessante, basti pensare che quando lo scrittore, nel famoso Canto V dell’Inferno, incontra Paolo e Francesca si sente intimamente commosso e prova dolore nel vederli travolti da una bufera inarrestabile.

Vuole sapere come si sono innamorati, quando si sono persi e attraverso le parole di Francesca, nelle famose triplette del canto V, descrive l’amore vero.

Anche molti cantautori hanno utilizzato i versi di Dante: il famosissimo verso 103 del Canto V “Amor, ch’a nullo amato amar perdona” è stato ripreso da Jovanotti nella canzone Serenata Rap, da Venditti in Ci vorrebbe un amico e per finire da Raf in Un tempo indefinito.

CLASSE II H

14 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account