PRONTO SOCCORSO

Noi ci comportiamo come se il nostro pianeta fosse infinito e le sue risorse fossero inesauribili. Invece,la Terra,che abbiamo potuto osservare e fotografare anche dallo spazio, è un piccolo granello nel cosmo, ma anche il solo corpo celeste del Sistema Solare in grado di ospitare la nostra vita. Essa è come una grande astronave e dobbiamo amarla e rispettarla come gli astronauti rispettano il loro veicolo spaziale dove non è possibile avvelenare le riserve d’aria,d’acqua e di cibo. Non possiamo considerare l’aria,i fiumi,i laghi,il mare e il suolo come fogne dove sia lecito scaricare ogni tipo e quantità di rifiuti. Ogni giorno un sintomo nuovo e preoccupante ci richiama alla dolorosa realtà della Terra malata:i pascoli inquinati che avvelenano gli animali, il ritardo nelle migrazioni degli uccelli, le variopinte farfalle che sbiadiscono il loro colore e muoiono, le belle piante costiere che si trasformano in cimiteri di tronchi, il terreno che si screpola come fango secco. La Terra mostra i segni terribili delle ferite che le abbiamo inferto e sta lanciando il suo S.O.S. Bisogna ascoltare questo appello e provvedere subito. In merito a quanto sostengono alcuni scienziati, la Terra potrebbe trasformarsi radicalmente,riducendosi a quello che sembra essere il pianeta Venere, dove l’eccessivo calore non permette di vivere. Altrimenti morirà.

CLASSE 2C

 

1 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account