BULLISMO VAI VIA!!!

Essere vittima di bulli e bulle non è per niente bello. Io non credo di essere mai stata prepotente o cattiva con qualcuno, ma credo di riuscire a dire come si sente chi ha subito prepotenze.

È proprio vero che ogni comportamento può avere delle conseguenze, soprattutto per chi subisce. Chi è vittima di queste prepotenze si sente: solo, debole, stanco, deluso perché le persone che credeva amiche cominciano a trattarlo male. Si sente depresso, desideroso di una vita normale e tranquilla, svogliato, bisognoso di aiuto, molto triste e gli viene da piangere, urlare; prova vergogna e tante altre emozioni negative.

Il bambino che ho ipoteticamente e solo nella mia immaginazione, preso di mira, non sta bene in nessun posto, neanche a casa sua con i suoi cari.

So che fare la bulla con le persone non è bello, ma non riesco proprio a rapportarmi con i miei compagni e penso che avere questo comportamento mi renda più simpatica a quelle persone che mi vedono trattare gli altri molto male. Alcune volte sono anche invidiosa della persona che prendo in giro e cerco di screditarla agli occhi degli altri, di isolarla, di farle perdere l’amore per se stessa.

La vittima si chiede il perché della mia azione, ma a volte un vero motivo non c’è, è solo voglia di far del male a chi giudichiamo debole; non serve solo la forza fisica a far del male, a volte basta un semplice no o la volontà di isolare qualcuno.

Io quando sono con il mio “branco” mi sento potente e non penso al male che faccio, anzi, mi sento importante quando vedo uno più debole soffrire; la sua sofferenza è la mia gioia, è così facile giudicare gli altri senza farsi un esame di coscienza ogni tanto e pensare che sono sempre gli altri quelli sbagliati, quelli che devono cambiare (magari carattere) per sottostare ai miei piaceri.

Eppure penso di avere tante altre qualità: sono educata, studiosa, generosa, simpatica, ma tutto questo è nascosto dal mio essere bulla.

Ho parlato molto con i miei genitori di questa cosa e ho riflettuto molto…

Ho capito che nella vita tutti possiamo commettere degli errori, l’importante è imparare dagli stessi e non rifarli più. Non sempre si può piacere a tutti o essere amici di tutti; non affrontiamo l’adolescenza tutti nello stesso modo e nessuno può permettersi di privare gli altri della loro libertà di pensiero e di azione. Ognuno di noi ha diritto di scelta… può decidere cosa fare, se allargare o meno il suo giro di amicizie, se frequentare la palestra anche se gli altri non lo fanno, chi salutare e chi no. L’invidia non porta a niente di buono. Sarebbe tanto bello vivere tutti in pace rispettandosi; in fondo il mondo è bello proprio perché è fatto da miliardi di persone tutte diverse.

Io vorrei che i bulli riflettessero sul male che stanno facendo e sui danni che possono o che hanno già causato.

ROSA PIZZULLI 1ªA

5 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account