IL TRENO DEI DESIDERI

Ogni giorno migliaia di persone si mettono in viaggio per i motivi più svariati.

C’è chi viaggia per lavoro, chi per piacere e chi per studiare.

Ovviamente non tutti prendono lo stesso mezzo di trasporto; si viaggia con il mezzo proprio, con l’autobus e c’è chi preferisce viaggiare in treno.

Il treno è un mezzo sicuro, non rimane imbottigliato nel traffico ed offre un panorama paesaggistico di tutto rispetto.

Il treno è il mezzo preferito dei pugliesi e dei lucani per gli spostamenti quotidiani, infatti la Puglia e la Basilicata sono collegate dalle ferrovie Appulo Lucane.

Si tratta di una ferrovia nata agli inizi del ‘900 che collegava Bari a Matera.

Nel corso degli anni ha aumentato i suoi collegamenti, ma ha mantenuto le sue caratteristiche: lo scartamento ridotto, cioè la distanza tra i binari che è inferiore ad un metro.

Questa caratteristica dà un certo fascino alla rete ferroviaria, è come se il piccolo trenino della montagna viaggi tutti i giorni attraversando la Murgia per portare a destinazione i suoi passeggeri.

Su questi treni ogni giorno nascono amicizie e si incontrano tante persone interessanti; la vita dei viaggiatori diventa come un libro da sfogliare, ricco di storie vere che si raccontano da una stazione all’altra.

A volte, c’è chi approfitta del tragitto per fare un sonnellino o semplicemente per organizzare al meglio la propria giornata.

Ogni viaggiatore ha il suo bagaglio di desideri e i vagoni di questi treni diventano il luogo ideale per fantasticare.

È incredibile pensare che un treno possa essere così speciale per i pendolari che lo aspettano ogni giorno in stazione.

Peccato che la medaglia abbia due facce e dopo aver raccontato quella bella ci tocca descrivere l’altra che è fatta di atti vandalici, viaggiatori senza biglietto e disservizi vari.

Infatti le carrozze dei treni non sempre sono splendenti, spesso sono sporche e maleodoranti, i sedili rotti e i bagni inutilizzabili e la cosa più triste è che non è tutta colpa delle ferrovie, ma anche degli utenti che non hanno rispetto delle carrozze.

Le ferrovie dal canto loro fanno quello che possono per rendere agevole il viaggio dei loro passeggeri, ma finché non ci sarà la collaborazione di tutti ogni sforzo sarà vano.

 

Martina De Donato 2ªA

5 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account