La donna: l’universo “violato”

Il 06/04/2017 presso la Chiesa di Talsano, Madonna di Fatima, le classi terze della nostra scuola secondaria di I grado “Ugo Foscolo”, hanno “portato in scena” alcuni momenti salienti della vita e dell’opera di donne, le quali hanno rappresentato la storia della cultura europea ed extraeuropea, diventando così il simbolo dell’affermazione della donna nella società.
Nella nostra comunità tarantina tale argomento è molto sentito, perciò la partecipazione del pubblico è stata calorosa e attiva.
Il 07/06/2016, infatti, un violento duplice omicidio ha scosso la nostra Taranto: la trentenne Federica De Luca e suo figlio Andrea, di soli quattro anni, sono stati uccisi da Luigi Alfarano, rispettivamente marito e padre delle due vittime, il quale non accettava la richiesta di separazione avanzata dalla moglie, Federica.
Alfarano, cinquantenne, dipendente dell’ANT (Associazione Nazionale Tumori), si è poi tolto la vita con un colpo di pistola, subito dopo l’omicidio. Lui, dapprima, ha soffocato con un cuscino Federica dopo averla picchiata e poi ha preso con sé il figlio, Andrea per portarlo in automobile in una casa di campagna sulla Statale 106, dove lo ha ucciso con un colpo di pistola alla nuca. La madre di Federica, non avendo più notizie della figlia da un po’ di tempo, ha chiamato le forze dell’ordine, le quali hanno trovato Federica con segni evidenti di strangolamento e hanno avviato le indagini che hanno portato al drammatico epilogo.
Durante il corteo organizzato in memoria di questa giovane madre e di suo figlio, i genitori della vittima hanno deciso di esibire le foto della figlia morta, per dire “NO” alla violenza sulle donne e sui bambini. La fiaccolata in onore di Federica e del piccolo Andrea è poi giunta presso la Cattedrale di San Cataldo, dove il parroco, don Emanuele Ferro, ha celebrato la Santa Messa.
Oggi, purtroppo, i casi di femminicidio si verificano all’ordine del giorno e ci lasciano sempre senza parole. Ogni volta si aprono dibattiti, i giornali scrivono la notizia in prima pagina, i telegiornali nazionali e locali ne parlano, si organizzano le scalette dei programmi tv per poi ritornare ad una certa silenziosa indifferenza, fino a quando le coscienze di molti vengono nuovamente scosse da un altro caso di femminicidio e un altro ancora. Fino a quando? Questa è la domanda che ci poniamo noi adolescenti.
Sembra assurdo, ma c’è da riflettere, se sia giusto che una donna non possa avere il diritto e l’opportunità di scegliere cosa fare della propria vita lavorativa e privata, cosa possa essere migliore per lei o quale strada poter percorrere nella propria vita e soprattutto con chi.

Corrado Luana, La Gioia Alessia II C

5 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account