Ragazzi d’oggi: quale futuro?

“Domani per il mio compleanno avrò un nuovo smartphone. Non sto più nella pelle. Il pensiero di avere l’ultimo modello di cellulare mi riempie di gioia. I miei amici saranno certamente invidiosi ed io mi sentirò gratificato per questo”  Chi di noi non ha mai provato questa emozione? Chi non ha sperato, pregato o pianto per avere un telefono di ultima generazione? Fin da piccoli siamo stregati da questo strumento che ha invaso la nostra vita e ci ha resi “schiavi” della tecnologia. Più passa il tempo e più non riusciamo a farne a meno, con i pro e i contro che  questo comporta. Sempre più persi nel  nostro mondo perché è il nostro modo di  ritrovarci, di fare gruppo e di  giocare. Così viaggiamo, così scopriamo nuove frontiere, così ci rapportiamo con la realtà virtuale e non. Senza cellulare non contiamo nulla perché siamo fuori  dal branco e questo ci spaventa.  Purtroppo non ci rendiamo conto dei pericoli che si nascondono nei nostri smartphone. Non sempre riusciamo a capire dove finisce la nostra libertà e dove inizia quella degli altri. Spesso abusiamo di questi strumenti e non rispettiamo le elementari regole  di  un sano buon senso. I nostri genitori non riescono a darci aiuto  ne a proteggerci dai male intenzionati, perché nella stragrande maggioranza non hanno  la preparazione o la capacità per supportarci  e, quando riescono a farlo, rivolgendosi ad  esperti del settore, è sempre troppo  tardi. La scuola, dal canto suo cerca  di  darci una mano ma   non riusciamo a trovare punti di contatto. Siamo troppo avanti per poter avere un dialogo con la generazione  dei docenti. Spesso siamo noi a dover spiegare ai nostri insegnanti  in che modo utilizzare uno smartphone. Siamo intuitivi, autodidatti e presuntuosi,  con tutti i limiti e le implicazioni che una simile condizione ci crea. Ci affidiamo ad amici  più esperti per  non commettere errori.  Invece  sbagliamo e continueremo a farlo, fino a che, in futuro, le generazioni che verranno, saranno in grado di comprendere e gestire meglio i pregi ma soprattutto i difetti di un uso scriteriato della tecnologia.

Classe 5°

foto art 1

Didascalia: La dipendenza dai cellulari.

4 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account