amici o nemici

Curiosando tra i cassetti, a casa della nonna, ho trovato un documento molto interessante e che ha fatto nascere in me la curiosità di sapere qualcosa di più. La nonna che è friulana mi ha raccontato che durante la seconda guerra mondiale, l’Italia ha intrapreso una difficile campagna in Russia, coinvolgendo anche gli alpini, tra cui quelli della “Julia” a cui apparteneva il suo papà (il mio bisnonno, Girolamo Zuradelli) ed ecco che le sono tornati in mente alcuni episodi, questo è uno dei tanti:

1) Durante una notte (non si poteva dormire all’ aperto, ci si congelava perché c’erano meno 40 gradi), il bisnonno ha chiesto ospitalità a dei Russi che parlavano un po’di italiano perché avevano letto la Divina Commedia in lingua originale. Anche se il bisnonno era loro nemico lo hanno subito accolto con molta gentilezza. Lo hanno fatto mangiare con loro e poi gli hanno offerto una camera, il bisnonno stanco si è subito addormentato. Durante la notte forse avrà sentito un rumore, comunque si è svegliato e si è accorto che la sua divisa non c’era più, ha messo la mano sotto il cuscino e ha visto che la sua pistola era lì, quindi i Russi non avevano cattive intenzioni. Allora stanco è tornato a dormire. Al mattino seguente, appena sveglio ha visto la sua divisa appoggiata su una sedia, pulita, lavata e stirata. Anche se nemici, i Russi si erano dimostrati cordiali e generosi. Si può quindi dire che, LA GUERRA è VOLUTA DA POCHI MA SUBITA DA TANTI perché NON ESISTONO NEMICI MA SOLO UOMINI.
Paola Carvutto 1 A

33 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account