Sicurezza e lavoro

In un’era di continui cambiamenti il lavoro ha assunto un ruolo più importante rispetto al passato; il progresso tecnologico e le nuove leggi a tutela dei lavoratori hanno permesso di produrre ricchezza e divenire l’elemento più importante dell’attività economica. La costituzione italiana afferma che: “l’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro” e continua dicendo: “la Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendono effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.” Tutto ciò è stato ottenuto dopo anni di lotta contro i datori di lavoro per ottenere le giuste leggi per la loro tutela. Per tutelare i lavoratori con gli anni si sono sviluppati i sindacati i quali hanno sin da subito combattuto per ottenere i giusti diritti che prima non avevano. Proprio grazie ad essi i lavoratori hanno ottenuto la tutela della sicurezza sul lavoro, salari più ragionevoli, orari meno opprimenti e trattamenti che nel passato non avevano. Ed è per questo che l’ambiente lavorativo viene visto come una seconda casa ed i colleghi come dei fratelli. Però tutto ciò svanisce quando si analizza la situazione dell’Italia che ha tassi di disoccupazione sempre più elevati. Trovare un’occupazione è sempre più difficile, per i giovani il futuro è sempre più lontano ed incerto. Le possibilità di trovare un posto di lavoro si allontanano sempre più perché emerge una discrasia tra domanda e offerta di lavoro soprattutto in quei segmenti della popolazione – donne e over 55 anni in primis – per i quali, anche in linea con gli obbiettivi di Lisbona, si auspicherebbe un incremento dei tassi di attività. La situazione attuale è che la domanda supera di gran lunga l’offerta; inoltre molte aziende medio – piccole, a causa degli elevati costi, sono costretti a chiudere e così facendo aumentano la disoccupazione ed il lavoro diminuisce sempre più. A tutto questo bisogna aggiungere le condizioni pericolose di lavoro che spesso comportano un rallentamento delle lavorazioni stesse, poiché gli operai devono stare in guardia e muoversi e lavorare con maggiore attenzione e prudenza per ciò che sarebbe invece necessario se non esistesse il pericolo stesso. Per questo motivo gli enti del lavoro hanno cercato di migliorare la sicurezza per evitare il verificarsi di incidenti e fornendo gli strumenti necessari per la tutela dei lavoratori. Anche se oggi i posti di lavoro sono più sicuri, gli incidenti non mancano soprattutto nei settori automobilistici dove i lavoratori sono costretti a lavorare vicino a macchinari molto pericolosi. Bisognerebbe migliorare questo aspetto del lavoro per azzerare del tutto gli incidenti e per mantenere intatta la salute dei lavoratori. Ed è per questo che esiste un problema di fondo in cui il governo dovrebbe prendere le più accurate decisioni per evitare incidenti sul lavoro, in tal modo migliorerebbe anche l’economia del nostro paese.

Potito De Girolamo
VA S.I.A.

0 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account