Rischi e pericoli degli ambienti di vita e di lavoro

Un importante principio che sta alla base di ogni forma di lavoro è che, nessuna attività è lecita se viene a scapito della sicurezza e della vita delle persone, questo, enunciato dalla Costituzione nella Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo impone a un datore di lavoro di valutare  i rischi per l’uomo nella scelta dei macchinari e nella sistemazione dei luoghi dove si svolge l’attività, cioè deve istituire un servizio di prevenzione e di protezione.

Perciò, abbiamo,nel Codice Civile, una legge che sancisce all’imprenditore l’obbligo di adottare delle misure di sicurezza con vari segnali, delle particolari protezioni per prevenire gli infortuni, dei piani di evacuazione, dei disegni schematici e delle vie di fuga.

La sicurezza vale anche per l’ambiente in cui si lavora. Le porte devono essere approvate in modo da non costituire un ostacolo durante l’uscita, in altre parole si devono aprire verso l’esterno preferibilmente con maniglioni antipanico che permettono l’uscita, anche se esse sono chiuse a chiave dall’esterno. Le zone di pericolo devono essere ben designate e bisogna costruirei corridoi e le banchine in modo da poter essere utilizzate in piena sicurezza, i pavimenti non devono avere buche o sporgenze che favoriscano la caduta e le finestre devono avere un’altezza minima di 140 cm. Altro fattore importantissimo è l’utilizzo di caschi e la presenza di mezzi antincendio cioè estintori, attacchi per autopompa, idranti, allarmi, eccetera …

L’infortunio non riguarda solo cadute e fratture ma è un evento traumatico che compromette immediatamente l’integrità del lavoratore. La sicurezza per evitare qualsiasi tipo infortunio è importantissima e non va sottovalutata.

 

VELINO SIMONE

                                                                                               1 B INFORMATICA

                                                                                               “E. FERMI” LECCE

                                                                                   PROFESSORESSA: RITA BRUZZESE

1 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account