Il crollo del buonsenso

Nel 2014, il Governo ha approvato lo stanziamento di fondi per “Scuole belle”, il progetto del Miur, tuttora prorogato che intende restituire decoro alle scuole italiane. Con un investimento di 450 milioni di euro, il piano “Scuole belle” è riuscito a realizzare quasi 16mila interventi di decoro e manutenzione nelle nostre scuole, un passo importante per la Buona Scuola, che è tornata centrale nell’ azione di Governo. Ricordiamo inoltre che il progetto scuole sicure ha aperto 2. 326 cantieri e 454 comuni hanno potuto realizzare interventi nelle scuole. In tutti gli istituti vengono attivate strategie progettuali per valorizzare la cultura della sicurezza attraverso la condivisione delle regole e l’adozione di uno stile di vita adeguato. La scuola, infatti ha in primo luogo la esponsabilità diretta di garantire la sicurezza degli studenti nell’ambito dell’istruzione.

Per molti però questi sono solo «interventi di facciata». Perché? Le ragioni sono innumerevoli.Il patrimonio edilizio scolastico in Italia è del tutto vetusto e fuori norma per una percentuale altissima di casi. Le ragioni di tale degrado sono molteplici. La prima, in assoluto, è l’endemica mancanza di risorse economiche pubbliche, ancor più accentuata in questi anni di crisi economica e seppure il dirigente scolastico è responsabile della sicurezza dell’edificio (in quanto “datore di lavoro”), non può disporre alcun intervento migliorativo, in quanto riservato alla competenza dell’Ente locale.

In questa situazione alquanto paradossale ciò che ne consegue è la farraginosità degli interventi e la loro dilazione nel tempo. Noi però continuiamo a crederci, continuiamo ad andare avanti serenamente, perché l’ambiente scolastico, rappresenta, il luogo ideale nel quale strutturare, articolare e approfondire la cultura della sicurezza affinché nelle nuove generazioni questo concetto venga radicato e diventi stile di vita.

Alessio Lionetto

Liceo artistico “Nino Della Notte” di Poggiardo

7 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account