SAN NICOLA IMBUTI UN LUOGO DIMENTICATO  Luogo in degrado  per non  ricordare

Una perla del lago di Varano è il Canale di San Nicola Imbuti: il paese fantasma del Gargano. Attualmente una meraviglia abbandonata a sé stessa. Fu un insediamento monastico che appartenne prima all’Abbazia di Kalena di Peschici, in seguito alla Chiesa di Santa Maria di Tremiti. Durante la prima e la seconda guerra mondiale fu sede di un idroscalo militare dedicato a Ivo Monti. All’interno di San Nicola Imbuti c’è il monastero che fu dei benedettini e risale ai primi anni del 1500. Sono inoltre presenti altri stabilimenti di origine più recente costruiti nel tempo della guerra con un’estetica molto raffinata. La zona a livello paesaggistico è splendida,  immersa tra il verde della natura, il tutto contornato dal magnifico Lago. Alcune case in stile liberty, viali, il molo, resti di strutture difensive, restano mute sentinelle di questa base segreta costruita durante la prima guerra mondiale in questo luogo lontano da occhi indiscreti per la difesa della costa adriatica. La base di San Nicola Imbuto appartenuta dapprima alla Regia Marina e poi all’Aereonautica militare, ospitava gli addetti alla base di idrovolanti. La costruzione della base si rese necessaria per fronteggiare gli attacchi della marina austriaca che, spintasi fino alle coste garganiche, aveva affondato la motonave Turbine. Dopo l’ultima guerra, venuti meno gli scopi di difesa militare, la base fu abbandonata e la proprietà passò al Demanio dello Stato; oggi l’insediamento conserva ancora la sua bella piazzetta e viali dai nomi illustri: Luigi De Filippis, Re Vittorio ed altri. Le case ed il molo sembrano abitate dai fantasmi del passato, erbacce e rottami ferrosi rendono poco praticabile una visita delle palazzine; fuori dal recinto si scorge una piccola chiesetta dal tetto sfondato, essa è indicata sotto il titolo di San Nicola nelle carte dell’Istituto geografico militare, ma  invece è la Chiesa dedicata a Santa Barbara, protettrice dell’Aereonautica. La zona sembra abitata dai gabbiani, mi sarebbe piaciuto visitare i luoghi che nella nostra terra ricordano il primo conflitto mondiale, ma sembra che  per le autorità competenti  sia meglio conservare i fantasmi che i luoghi del ricordo.

Valerio Silos 3^A   s.nicolaIstituto Comprensivo Parisi-De Sanctis. Scuola secondaria di primo grado

3 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account