IL MURO DI PIETRA

Il mio nome è Emiliano. Le difficoltà che incontro quotidianamente in quanto ragazzo con il sostegno mi hanno portato a pensare ad  una rubrica  dal titolo  “IL MURO DI PIETRA”.

“IL MURO DI PIETRA”  rappresenta e  racconta   la storia di noi ragazzi  nati con un problema chiamato “handicap”  e sono in molti a pensare  di essere  diversi da noi, ma non è così’.

Io riesco ad amare, ad apprezzare la vita, a capire quando i miei compagni hanno bisogno di essere capiti, mi commuovo  davanti alla sofferenza degli altri,  sono triste  quando gli altri mi evitano.

Immagino quindi un muro di pietra: da una parte ci sono io, i miei problemi e la voglia di stare insieme  agli altri;  dall’altra  ci sono  i miei coetanei,  che non capiscono che per me stare con loro significa   davvero tanto.

Vorrei   che si potesse abbattere questo muro,  per me e per tutti i ragazzi come  me che vivono una condizione di emarginazione sociale.

Nell’Istituto  Pascal che ci accoglie,  per me la migliore scuola superiore di Foggia,  noi ragazzi veniamo aiutati dai professori di sostegno  a sperare in un futuro migliore. Ci sono le aule di sostegno dove si possono   scoprire  ed  imparare  molte cose della vita.

Il 1° giugno 2016  siamo stati premiati con un attestato per i  lavori  al bar della scuola  e  per l’impegno nell’ortoterapia.  Inoltre  abbiamo  organizzato  i mercatini di Natale  e tante altre interessanti attività.

Abbiamo  partecipato a varie manifestazioni, come la Boheme di Puccini al teatro Umberto Giordano di Foggia ed  il 15 aprile 2017 siamo andati per la prima volta con i professori allo stadio per vedere la partita Foggia-Reggina,  vinta 1-0 per il Foggia. Prima che iniziasse la partita, nel campo c’erano  Pio e Amedeo, venuti a Foggia per festeggiare insieme ai tifosi la probabile promozione della squadra in serie B.

 

IL MURO DI PIETRA: LA CASA DI BLAISE

Il 3 maggio 2017 è stata inaugurata una classe per  i ragazzi con il sostegno. Questa nuova classe si chiama “La Casa di Blaise”.

“La Casa di Blaise” verrà utilizzata  da noi  alunni diversamente abili  della scuola per consentirci  di acquisire quelle competenze di base fondamentali per la nostra autonomia personale e sociale,  una volta terminato il percorso di studi della scuola superiore.

All’ inaugurazione di questo progetto erano presenti  vari rappresentanti delle istituzioni di Foggia ed è intervenuta anche una delegazione del Foggia Calcio che ha reso felici tutti noi.

IL MURO DI PIETRA:  IL SENSO  VERO DELLA VITA

Tra i miei tanti sogni c’è quello di scrivere un libro,  dedicato a tutti noi ragazzi particolari,  alcune  volte portatori di handicap,  altre  volte senza problemi fisici,  ma con un diverso modo di pensare rispetto a quello dei  nostri coetanei  e della gente.

Dedicherei ogni pagina di questo libro  ad   una storia vera, di disabilità o di emarginazione,  raccontata dallo stesso protagonista o da chi si prende cura di lui ogni giorno. Uno sfogo all’angoscia, un traguardo raggiunto,  ogni cosa…

Questo libro,   dal titolo  “IL MURO DI PIETRA”,  potrebbe essere uno spunto di riflessione  per chi  s’interroga sul senso vero della vita.

0 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account