FESTA DELL’EUROPA: 9 MAGGIO

A volte non viene adeguatamente considerata l’importanza delle Unioni, in questo caso di quella dell’Europa, che fino ad oggi non è mai stata rotta. L’Europa ha molte risorse artistico-culturali-paesaggistiche che le danno punti di forza nel settore del turismo e dell’economia, ma ciò non significa che non debba affrontare dei problemi. C’è un giorno in cui si celebra la cosiddetta “Festa dell’Europa”, il 9 Maggio, diventato vero e proprio simbolo del cammino comunitario. In quello stesso giorno del 1950, Robert Schuman, ministro degli  Esteri della Francia, fece un discorso, la “Dichiarazione Schuman” che diede inizio al processo di formazione dell’Unione Europea. Il discorso proponeva “l’eliminazione del contrasto tra la Francia e la Germania” attraverso la “produzione franco-tedesca di carbone e acciaio”; nacque così la CECA, cioè la Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio. Oltre alla Francia e alla Germania occidentale, gli altri Paesi che decisero di farne parte furono i Paesi Bassi, l’Italia, il Lussemburgo e il Belgio. Quest’anno, a Roma dal 5 al 6 Maggio, a Firenze dal 4 al 9 Maggio e a Venezia dal 5 al 25 Maggio, viene celebrata questa festa con grandi eventi come manifestazioni, spettacoli, seminari, convegni e mostre. Oggi l’Unione Europea è composta non più da 28, ma da 27 paesi che condividono i diritti, le risorse e la moneta; dal 23 Giugno 2016, infatti, in seguito a un referendum, la Gran Bretagna con la Brexit ha deciso di non farne più parte. Dopo 67 anni di successi, in cui è riuscita ad andare avanti abbattendo muri e l’odio verso gli altri; in questi ultimi anni in Europa si sta verificando un periodo di crisi. Si assiste a molti attacchi terroristici, ma con la speranza che con il passare del tempo si capisca l’importanza di Unione e Fratellanza. L’augurio da noi rivolto all’Europa, come anche quello del nuovo presidente della Francia Emmanuel Macron, è quello di ripartire dall’idea iniziale adeguandola alle esigenze di oggi di integrazione, digitalizzazione e sicurezza tali da restituire ai cittadini europei la conoscenza e la cooperazione tra le Nazioni .

Giorgia Cassano – Marialucia Miccoli 2ªA

2 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account