Fuga dei cervelli: cambiare l’Italia è una battaglia persa in partenza?

“In Italia non c’è lavoro!”, “Devi andartene da qui!”, “Devi realizzare i tuoi sogni altrove!”. Questo è quanto ci sentiamo ripetere ogni giorno dai nostri genitori. Da parecchi anni ormai, il fenomeno della cosiddetta “Fuga dei cervelli” sta raggiungendo numeri sempre più elevati. Si studia in Italia per una vita e appena si ha l’opportunità, si prende il primo aereo per chissà quale meta europea o extraeuropea, alla ricerca di fortuna, con la convinzione che partire sia l’unica soluzione e con la speranza di riuscire un giorno a realizzare i propri sogni.  Quando si pronuncia la famosa frase “i giovani sono il futuro del mondo” dovrebbe sorgere spontaneo chiedersi: Ma dove sono i giovani? Dove sono le menti fresche e brillanti? La risposta è più semplice di quanto ognuno di noi possa pensare. I giovani sono dappertutto nel mondo, tranne che qui.  Sin da piccoli, in Italia, si ha sotto gli occhi una realtà fatta di disoccupazione, di corruzione, di disperazione. I cittadini italiani, di tutte le fasce d’età, sembrano non credere più in un possibile sviluppo. L’Italia non ha più un’identità per gli italiani stessi. I politici sono corrotti, le istituzioni non funzionano, l’economia continua a perdere dinamicità: è questo che pensano i ragazzi che emigrano, ai quali non importa più niente del futuro del proprio paese!

Ѐ una battaglia persa, ritengono probabilmente. Non si ha alcun senso di appartenenza alla Patria. I cittadini non partecipano più alla vita politica, non votando  e rifiutando tutto ciò  che è stato conquistato con fatica da chi ci ha preceduto. L’Italia sembra sia abbandonata a se stessa.

Una possibile soluzione?  RECUPERARE VOLONTA’ E FIDUCIA NEL CAMBIAMENTO!  Soltanto combattendo insieme per cambiare un governo in cui non ci si riconosce  più, creando una scuola che insegni a vivere e rivoluzionando il modo di pensare e di agire, si potrà di nuovo credere nella propria identità di Popolo e di Nazione.

 

Valeria Insabato 3^ A

3
3 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account