FARE LEZIONE “A CIELO APERTO” – “Maltempo “ all’IIS Dell’Olio di Bisceglie

BISCEGLIE – Nella notte tra il 23  e  il 24 settembre, parte del solaio dell’I.I.S. Dell’Olio è crollato, complice il maltempo di quei giorni. L’accaduto ha provocato non pochi disagi al regolare svolgimento delle attività didattiche. Il Dirigente Scolastico, Dott. Mauro Leonardo Visaggio, ha dovuto chiudere l’Istituto per due settimane in attesa dei risultati delle ispezioni dei vigili del fuoco, che dopo attenta analisi, ne hanno consentito la riapertura solo il 3 novembre, chiudendo l’accesso alla sola area interessata dal crollo. Gli alunni delle classi coinvolte sono stati trasferiti in laboratori adibiti ad aule per l’occasione. “La speranza” – denuncia il Dott. Visaggio –“ è che i lavori inizino e terminino nel più breve tempo possibile per restituire ai nostri ragazzi la dignità scolastica che meritano”. Si riaccendono così prepotentemente le polemiche  sulla situazione di insicurezza e sulle condizioni di invivibilità interna di molte scuole italiane che rappresentano una priorità di intervento sulle quali Governo ed Enti locali non riescono ancora a dare risposte soddisfacenti. I casi di cronaca dimostrano che i solai sono tra i principali fattori di rischio nelle scuole. Sfondellamento e problemi strutturali comportano gravi conseguenze per l’agibilità degli edifici e soprattutto impediscono la tutela della vita umana. Le cause possono essere dovute a valutazioni sbagliate in fase di progettazione, a errori nella posa in opera, ad un utilizzo non idoneo dei materiali o a fattori esterni. Per evitare questo tipo di incidenti è necessaria una manutenzione periodica. Spesso invece si sono succeduti veloci interventi tampone sia per la messa in sicurezza delle scuole sia per il loro miglioramento qualitativo. Infatti, nonostante lo Stato abbia messo a disposizione delle Province e dei Comuni fondi per la manutenzione dell’edilizia scolastica, le lungaggini burocratiche non consentono ai Dirigenti Scolastici e alle Istituzioni locali di agire con tempestività. Come garantire dunque la sicurezza nelle scuole? Incrociando le dita.

Di Luzio Francesco

Lastella Walter

Papagni Mattia

2^D

30
30 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account