Un futuro da donna

Dal 1280 con la nascita del Dolce Stil Novo la donna era amata e rappresentava la perfezione, la gentilezza; con il passare degli anni l’idea  sulla  donna  è  cambiata: è diventata prima proprietà del padre, poi del marito come fosse un oggetto da custodire. La donna ha dovuto lottare e lotta tuttora per riconoscere i propri diritti e per essere considerata allo stesso livello dell’uomo. La donna soffre a causa di violenze di ogni tipo: morali, psicologiche fisiche. Bambine anche con handicap costrette a prostituirsi oppure promesse in sposa come se fossero oggetti o monete di scambio. Alcuni uomini considerano ancora le donne esseri inferiori da sottomettere. La violenza sulle donne continua e mi fa pensare a come possa essere un mondo declinato solo al maschile, dove l’uomo si occupi della casa, dei figli.  Immaginare  e desiderare un futuro da donna per me non è facile.

Silvia Santoro IIE

11
11 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account