Grandi emozioni con Kento

Scriveva una condanna che è la nostra vittoria”. Questa frase, che mi ha colpito molto, è un verso della canzone “Sacco o Vanzetti”, scritta da Kento. Il cantante è stato ospitato nel nostro Istituto e ci ha parlato dell’Hip-Hop. Egli ci ha spiegato che questo genere di musica è basato sulla conoscenza. Tanti altri gli argomenti affrontati: la break-dance nasce come una danza di strada; i graffiti, invece, sono l’evoluzione delle semplici scritte sui muri fatte con le bombolette spray; l’Hip-Hop nasce a New York negli anni 70; il rap si basa su rime, ritmo, metrica e contenuto; il ritmo viene definito come ripetizione costante di un suono o di un evento: il più semplice è quello a quattro quarti; la metrica è la struttura dei versi; il contenuto si basa sulla realtà, sui propri sogni e anche sui nostri pensieri; infine ci ha detto che la rima più usata è quella baciata. Man mano che Kento parlava, io mi appassionavo e mi immedesimavo in un vero e proprio rapper. I pregi dell Hip-Hop sono tanti: aumenta le nostre conoscenze sulla poesia, ci stimola ad imparare l’inglese e ad accettare il confronto con gli altri. Inoltre ci ha mostrato un video in cui un ragazzo di dodici anni, campione mondiale di “scratch”, faceva rap. Costui, per fare un ritmo così bello usava solo due giradischi e un mixer. Era fantastico! Non capisco come facesse a muovere così velocemente le mani. Poi kento ha cantato alcuni dei suoi pezzi più belli e significativi. La canzone che più mi ha colpito è stata “Denise”, una povera identità ormai dispersa in un posto segreto per colpa degli atti vandalici compiuti da suo padre e dai suoi seguaci. Una vera ingiustizia che mi ha fatto riflettere sulla malvagità di alcune persone. Purtroppo alcuni ragazzi non possono neanche esprimere le proprie idee perché hanno paura di questa gente che guarda solo con gli occhi e non con il cuore. Ammiro molto questo cantante perché, a differenza di altri rapper, compone canzoni con un significato che insegna a tutti una lezione di vita. Lo ringrazio per le emozioni che mi trasmesso e che mi hanno fatto riflettere su alcune frasi dei suoi testi: verità che provengono dal cuore. E’ stata un’esperienza bellissima e unica dato che non avevo mai conosciuto e visto da vicino un cantante rap, ed è anche per questa ragione che ho vissuto mille emozioni, interesse e curiosità nelle sue parole. Un grazie ancora a Kento per aver accettato il nostro invito e per aver trasmesso a tutti i ragazzi un insegnamento.

 

Gabriele Pedacchio

Classe 2ªA Scuola secondaria di I grado “G. Calò” – Ginosa (TA)

?

?

20171206_100800

4
4 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account