Scrittori di Classe: gratificazioni e soddisfazioni

La scuola che frequento, l’I.C. “G. Calò” di Ginosa (TA), ormai da diversi anni partecipa al noto concorso nazionale di scrittura creativa “Scrittori di Classe”. Anche quest’anno la nostra squadra è scesa in campo per adoperare le competenze acquisite giorno dopo giorno e per esprimere le idee che numerose affollano le nostre menti e che avvertono l’urgenza di essere espresse. Grazie a Scrittori di Classe abbiamo la possibilità di stimolare la nostra creatività ed, in classe, siamo diventati più uniti grazie al lavoro di gruppo; abbiamo partecipato tutti insieme e in maniera attiva alla creazione di un racconto il cui incipit ha stuzzicato la nostra fantasia. Inoltre, grazie a questo concorso, io ed i miei compagni abbiamo recuperato interesse per la lettura che oggi è poco praticata perché le nostri menti sono ormai attratte dalla tecnologia. Vivere in classe l’impegno e la tenacia per voler dare il meglio di stessi è bellissimo: è un lavoro che regala soddisfazioni, gratificazioni ed anche emozioni. Tutto ciò diventa ancora più stimolante grazie al supporto ed alla collaborazione dei professori. Ma la gratificazione più grande è stata ricevere materiali didattici utili alla nostra scuola e questo ha incrementato il nostro “voler fare”, la nostra voglia di partecipare nuovamente al concorso. Tutte le nostre aule, infatti, hanno carte geografiche nuovissime a cui bisogna aggiungere un pc, un tablet, dizionari di italiano e inglese e tanto altro ancora. Che soddisfazione! L’esperienza che abbiamo vissuto anche per questo nuovo anno scolastico ha stimolato in noi l’interesse nella scrittura rivalutando, quindi, l’importanza dell’uso della penna da alcuni considerata quasi fuori moda vista la presenza sempre più ingombrante nelle aule di tablet di ultima generazione.

Oggi, con l’avvento della tecnologia, avere la penna tra le dita per alcuni risulta noioso. Noi, invece, ne stiamo riscoprendo e apprezzando il valore e l’utilità. Tutti quanti, alunni e professori, vogliamo che questa esperienza continui perché non solo stimola la nostra fantasia, ma anche perché è gratificante e divertente lavorare in classe tutti insieme, scambiandosi le idee e confrontandole.

 

Gabriele Pedacchio  classe 2ª A

Scuola secondaria I grado I.C. “G. Calò” – Ginosa (TA)

20171012_155253

 

4 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account