La violenza sulle donne non conosce confini

Si torna a parlare di violenza sulle donne. Un fenomeno che terrorizza migliaia di donne nel mondo e che ha colpito uno dei paesini della nostra provincia. Qualche anno fà, una giovane donna che viveva in un piccolo borgo in provincia di Bari decise di andare a convivere con il suo fidanzato, di cui era follemente innamorata. Inizialmente l’uomo la ricopriva di attenzioni e di regali ma improvvisamente le cose cambiarono e la loro relazione iniziò a precipitare; l’uomo diventava sempre più violento e in poco tempo la donna iniziò a contare un numero considerevole di lividi e ferite. La donna ebbe finalmente  il coraggio di lasciarlo ma fu allora che iniziarono le minacce di morte. Oggi, dopo aver vissuto per anni nel terrore, la giovane ha avuto il coraggio di denunciare ed ora è libera e felice di vivere la sua vita. Ogni giorno veniamo a conoscenza di episodi come questo e di altri che hanno un tragico epilogo: i numeri parlano chiaro, 1 milione 150 mila donne hanno subito stupri o tentati stupri nel corso della vita, quasi  7 milioni di donne hanno subito violenza fisica o sessuale, il 36% delle donne che hanno subito dal partner ha avuto paura per la sua vita. Questi dati dimostrano la gravità della situazione ed è per questo motivo che ai quattro angoli del mondo, il 25 novembre si celebra la giornata contro la violenza sulle donne in cui tutte le piazze si gremiscono di scarpe rosse in simbolo delle vittime. Quest’anno è stata inaugurata, nel centro storico di Putignano, una mostra del fotografo Francesco Lippolis, il cui soggetto era la donna, ancora vittima di violenza ma eroica nel sopportare e tacere. Lo scopo della mostra era quello di riflettere su uno dei temi dominanti e più delicati del nostro tempo. Nonostante il progresso tecnologico e culturale del mondo contemporaneo e la velocità con la quale le informazioni vengono trasmesse, la violenza sulle donne sembra essere ancora un comportamento ricorrente,probabilmente perché molti uomini non capiscono che la violenza è sinonimo di debolezza, non risolve i problemi anzi distrugge definitivamente le relazioni. La violenza è il nascondiglio degli impotenti.

Francesca Lippolis II SS Majorana Laterza

12 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account