Musica e canti popolari. Riscopriamo le tradizioni dei nostri nonni
la-pizzica-salentina-700x525

Durante l’ultima edizione de “La Notte della Taranta”, circa 200.000 persone si sono riunite a Melpignano per riscoprire e far rivivere per una notte le danze e i canti della tradizione popolare. Nel corso degli anni, la musica popolare non è sempre stata uguale a come la conosciamo oggi.  Adesso la sentiamo suonare durante le sagre o nelle feste patronali, ma prima, secondo alcune credenze popolari, si pensava che il ritmo incessante della pizzica potesse aiutare le donne a guarire dal morso della tarantola. La nostra musica ha origini antichissime che affondano le proprie radici nella Magna Grecia fino ad arrivare ai giorni nostri. Insomma, un percorso lungo più di mille anni che ha caratterizzato la nostra storia e la cultura del Sud.  In Puglia, partendo dalle tarantelle del Gargano alle pizziche del Salento, si crea un connubio perfetto tra storia, leggenda e musicalità, che rende unico un territorio e lo distingue dall’altro. Fino agli anni ’70, i canti e i balli meridionali erano purtroppo sconosciuti al grande pubblico, ma poi un gruppo di giovani artisti napoletani fondò la Nuova Compagnia Di Canto Popolare con l’intento di promuovere gli stornelli della loro terra e riportare alla luce anche i canti tradizionali di altre regioni. Tra i componenti del gruppo, c’era anche Eugenio Bennato, il quale fonda successivamente un movimento culturale e musicale chiamato Taranta Power, che tutt’ oggi spinge migliaia di giovani a scegliere la musica della loro terra e a contrapporsi ai canoni di quella commerciale.  Lo stesso Bennato afferma che: “la prima fase di Taranta Power consiste nel diffondere la musica e il ballo legati al ritmo della taranta che, come il flamenco per la Spagna, è per l’Italia una sintesi spettacolare della nostra storia e delle nostre leggende”. Infatti, molti Paesi come Spagna e Argentina hanno reso famosi i loro balli in tutto il mondo. Chissà se un domani anche le nostre pizziche, tarantelle e tammurriate saranno ballate in altre nazioni. Ma per far sì che questo si realizzi, dobbiamo essere bravi noi a dare alla musica popolare il giusto valore.

Anastasia Tanzella IV BS

2 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account