CARRI DELLA FELICITÁ A PUTIGNANO
images (2)

images (2)                                                              images (3)                                                                             download

Grande la felicità dei putignanesi per i preparativi della 624ª edizione del Carnevale: “Quest’anno abbiamo deciso di coinvolgere tutti, dalle scuole ai paesani e perfino ai membri più anziani di questa città“ così riferisce uno dei coordinatori dell’organizzazione. Tre domeniche prima del mercoledì delle ceneri si allestisce la prima delle quattro sfilate di carri allegorici in cartapesta, rappresentanti il mondo della politica, della cultura o della società. Il fascino dei carri allegorici e delle tipiche maschere del Carnevale di Putignano si basa sull’originalità, la raffinatezza, la delicatezza delle rifiniture della cartapesta ricca di caratteristiche particolari, realizzata con un procedimento che la “scuola putignanese” ha forgiato nel tempo ed ha custodito gelosamente tramandandone la tecnica da generazioni.

Per questa edizione del Carnevale sono stati realizzati sette carri sulla tematica dei supereroi e dei veri o falsi miti del mondo della politica, della cultura o della società. “Nei primi carri abbiamo voluto rappresentare il concetto facendo capire che gli eroi di cui ci fidiamo sono solo delle  pedine, mentre quelli di cui abbiamo bisogno si nascondono e fanno di tutto per non farsi notare. Negli ultimi, invece, abbiamo trattato dei significati nascosti attraverso il personaggio del monaco, del calciatore e del  politico che dimostrano che qualsiasi cosa facciano abbia sempre un secondo scopo.” Tra i diversi carri quello maggiormente apprezzato è stato L’odissea dell’io: Il cavallo di Troia, metafora dell’inganno per eccellenza, stratagemma ideato da Ulisse per sconfiggere Troia, entra in città. Ulisse è al suo interno insieme ai suoi valorosi compagni. Omero nell’Odissea racconta le gesta di Ulisse, un eroe vero, disposto a sacrificare la vita per i propri principi, esempio per tutti di sani ideali e valori universali. Dove sono gli eroi oggi? L’esasperata retorica dei mass media sforna quotidianamente eroi finti, la gente segue chi si mette in mostra, i famosi, gli idoli costruiti in sala trucco, e loro si crogiolano nell’elogio di masse ipnotizzate. Sembra di vivere in un mondo senza più valori, senza gli entusiasmi che nel corso della storia hanno spinto gli eroi veri a lottare per le grandi conquiste dell’umanità. Oggi gli eroi non ci sono più. Resta lo strazio di supereroi a cui l’umanità intontita non assegna più nessun compito, disoccupati da tempo, esperti del super niente, arrugginiti, goffi e inadeguati. “Ci aspettavamo il successo di questo carro perché ha un significato più profondo rispetto agli altri in quanto ogni spettatore può ricercare se stesso nei vari personaggi illustrati”.

Tra i  carri si sono esibiti artisti e paesani mascherati che si sono occupati ti far divertire i visitatori e di far diventare questo carnevale uno dei più memorabili di Putignano.

Lastella Walter 2^ O

9
9 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account