ITALIA SPACCATA IN DUE DALLE VICENDE DI MACERATA: RITORNO DEL FASCISMO?

(Pignola)-Esattamente una settimana fa, nel capoluogo marchigiano, Luca Traini si è messo alla guida della propria automobile per andare in cerca di immigrati sui quali sparare per vendicare l’uccisione della 18enne Pamela Mastropietro, la ragazza romana per il cui omicidio sono indagati i tre nigeriani Innocent Oseghale, Desmond Lucky e Awelime Lucky. Il ragazzo, che lo scorso anno si era candidato con la Lega Nord, aveva indosso la bandiera tricolore e dopo essere salito sul Monumento ai Caduti ha fatto il saluto fascista e ha poi confessato ai carabinieri di essere l’autore della sparatoria. Traini aveva una situazione familiare intricata e soffriva ancora per la sua ex ragazza, la quale afferma che la persona che amava in passato non avrebbe mai fatto nulla di tutto ciò. Sarebbe stata quindi la sua situazione a spingerlo a compiere quest’atto terribile e razzista. Dopo le vicende accadute a Macerata, l’Italia si è divisa in due: da una parte coloro che credono nell’uguaglianza tra italiani e immigrati e dall’altra le persone che credono sia l’affluenza di immigrati a provocare conflitti e problemi. In questi giorni tali episodi sono divenuti oggetto di strumentalizzazione da parte dei partiti in vista delle elezioni del prossimo 4 marzo. Io, personalmente, credo che sia ingiusto prendersela con tutti gli immigrati per un reato commesso soltanto da tre persone; ritengo inoltre che gli italiani debbano ragionare bene prima di votare per la destra, dato che ciò significherebbe, in un certo senso, il ritorno del fascismo, fatto che andrebbe ad aggravare ulteriormente la situazione di un’Italia già in crisi.

Silvia Salvati, 3 C

11 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account