17 gennaio 2018: A passeggio tra gli stemmi

Alcune classi della nostra scuola, tra cui la nostra 1°H, si sono recate in visita d’istruzione al Museo Civico di Bari, accompagnate dai docenti delle materie interessate.

Abbiamo effettuato questa uscita perché si collega al periodo storico che stiamo studiando e per conoscere meglio la storia della nostra città.

Una volta arrivati, siamo stati accolti da una guida che ci ha accompagnato per le vie di Bari vecchia, per illustrarci gli stemmi più importanti di Bari. Abbiamo iniziato dallo stemma di una biblioteca con le stelle a otto punte, poi abbiamo analizzato uno stemma di una chiesa barocca che al di sotto nascondeva un’ulteriore chiesa. In seguito abbiamo potuto osservare uno stemma molto “curioso” posto su di un cancello, era particolare perché raggruppava molti elementi.

Ci siamo quindi recati al Palazzo Sedile dove in passato governavano due ministri uno per la popolazione ricca ed uno per la popolazione “meno benestante”, infatti nello stemma viene raffigurato un grifone con due teste d’aquila.

Abbiamo inoltre scoperto lo stemma della famiglia Tanzi che fu molto importante ed ebbe un grande rilievo nella storia cittadina e ancora oggi una loro erede vive a Bari.

Infine abbiamo osservato altri stemmi come quello del Biscione e quelli di alcune chiese.

Dopo la pausa merenda la nostra guida ci ha mostrato un PowerPoint sull’araldica, cioè la disciplina che si occupa dello studio degli stemmi, per individuare, riconoscere, descrivere e catalogare gli elementi grafici li caratterizzano, Abbiamo quindi imparato che gli stemmi servono ad identificare una persona, una famiglia, un gruppo di persone o una istituzione.

La seconda parte della visita prevedeva un laboratorio, infatti ci siamo recati in una sala dell’edificio per modellare l’argilla e realizzare lo stemma della biblioteca.

Per noi è stata una sfida molto ardua, alcuni ci sono riusciti meglio di altri, al ritorno a scuola abbiamo posizionato le nostre “opere” vicino alla finestra per far solidificare l’argilla.

Speriamo, in futuro, di effettuare altre uscite didattiche come questa perché abbiamo verificato che  servono non solo ad approfondire le nostre conoscenze, ma anche ad imparare in modo creativo e divertente.

2765431

Federica Caporusso Angela Barbieri 1^H

7 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account