Viaggio a Sud Est: Arte e tradizioni si fondono in un turismo sostenibile

Il Salento è terra dei due mari: sono tanti i luoghi da visitare, dalle città d’arte ai piccoli Comuni, culla di tradizioni popolari che vanno dalle pittoresche feste patronali dove il folklore si unisce al sacro, al festival musicale della “Notte della Taranta”. Oltre a trascorrere giornate al mare d’estate scegliendo posti come Gallipoli, Otranto o Santa Maria di Leuca, si scopre durante tutto l’arco dell’anno un territorio ricco di storia e cultura. Si possono visitare antiche masserie restaurate, spesso trasformate in attività ricettive, che sorgono tra ulivi secolari. È possibile passeggiare alla ricerca di dolmen e menhir che testimoniano presenze dell’uomo sin dal Neolitico, così come la “Grotta dei Cervi” a Porto Badisco. Il punto più a est del nostro paese è il faro di Punta Palascìa, divenuto meta per la prima alba d’Italia. Le specialità enogastronomiche sono varie: pasticciotto, spumone, rustico, “pittule”, massa, pezzetti di cavallo e vini. Si parla così di un ambiente tutto da esplorare, vivere e da cui lasciarsi incantare, a patto però che lo si protegga e valorizzi, praticando un turismo ecosostenibile e migliorando ad esempio servizi e trasporti, come le piste ciclabili che sono quasi del tutto assenti nel territorio.

1 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account