Dopo un secolo di assenza i lupi tornano nel Salento

Da anni si grida invano la perdita del panorama agro – paesaggistico, inutilmente, come se nulla fosse. Assistiamo inermi  ad un costante inselvatichimento del nostro territorio e ad un continuo abbandono della principale risorsa dell’economia salentina: l’agricoltura. Al di là delle infinite  testimonianze di una diffusa inciviltà rappresentata dall’abbandono di rifiuti, attraversare le strade rupestri nel Salento, è quasi un viaggio nel regno della morte. Alberi millenari, un tempo rigogliosi, stendono al cielo gli ultimi rami rinsecchiti, terreni un tempo fertili e fonte di sostentamento per intere famiglie e comunità, oggi sono abbandonati a se stessi. Inoltre, dopo cent’anni, una visita inaspettata: i lupi tornano nel Salento.

Lungo il parco costiero regionale “Otranto, Santa Maria di Leuca” è stato avvistato un piccolo branco di lupi, con cuccioli e capobranco  a dimostrazione di una presenza stabile della specie in zona, soprattutto in aree dove maggiore è l’abbandono. La notizia ci deve far riflettere. Fa piacere assistere al ritorno di un animale ormai non più presente nel nostro territorio salentino da oltre un secolo, ma essendo il lupo un super – predatore all’apice della catena alimentare, ferocemente territoriale ed eccezionalmente vario nella scelta delle prede, è chiaro che le nostre campagne sono diventate l’habitat naturale per molte specie selvatiche a testimonianza del costante abbandono di terreni precedentemente coltivati. Numerose sono ormai le diversità biologiche, tipiche delle produzioni, agricole salentine che non potranno essere più recuperate.

Metaforicamente, è il caso di dire, dopo anni e anni in cui si è inutilmente gridato “Al lupo! Al lupo!” per mettere in allarme questa situazione, che oggi il lupo è arrivato e con esso, come nella famosa favola di Esopo, si corre il rischio di perdere ogni tradizione agricola del nostro territorio.

 

Federica Errico IVA tur

1 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account