La riscoperta del dolce far niente: Noia e disagio del tempo perso

Oggi, nella società in cui viviamo abbandonarsi al tedio è un gesto sovversivo. “La noia è il desiderio paradossale di un desiderio” scrive lo psicoanalista inglese Adam Phillips, è il desiderio di uscire dalla situazione in cui ci troviamo, inventandosi qualcosa altro da fare. Abbiamo, dunque riempito i nostri pomeriggi, i weekend, le vacanze di attività. L’estate che un tempo era il periodo dell’ozio, per noi ragazzi, oggi è diventata tutto un incastro di campus, vacanze studio e attività, con il nobile intento di divertirci senza perdere tempo. Questo, tuttavia è solo un alibi, per placare le nostre stesse ansie e il nostro “Horror vacui”, che ci spinge a riempire di attività organizzate le nostre giornate: perfino i frigoriferi vuoti ci fanno paura! Riscopriamo dunque la noia e riconquistiamo il tempo lento e il silenzio, come ci invitano a fare libri, articoli, catene di negozi. Rallentiamo, rilassiamoci, perché la noia non si può eliminare, è necessaria alla vita, è il modo in cui impariamo le cose. Spero di non avervi annoiato.

Alessio Lionetto 5B

1
1 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account