MIGRANTE INSULTATO PERCHÉ CERCA LAVORO

26 Febbraio 2018: Accade a Galatina, in provincia di Lecce. Un migrante, senegalese di 23 anni, pubblica un annuncio su Facebook per cercare un lavoro e subito viene travolto dagli insulti razzisti di alcuni internauti. “Mi serve uno che raccolga banane, cerco scimmie” si legge tra i commenti più offensivi. Il sindaco, Marcello Amante, scusandosi per l’accaduto, ha tenuto a sottolineare «Quando sono venuto a conoscenza dell’episodio sono rimasto sconcertato. Non dobbiamo assolutamente dare peso a quella minoranza che inneggia all’odio. Dobbiamo invece sponsorizzare sempre di più tutti coloro che, spesso nel nascondimento, fanno della solidarietà e della collaborazione principi su cui basare la propria vita. Da loro dovremmo trarre insegnamento, a partire da chi amministra le città». Il post è stato rimosso e sulla pagina personale di Fallou sono arrivate frasi di solidarietà e a mezzo stampa anche le scuse del sindaco della sua città. “Ho letto i commenti che la gente ha scritto in risposta al mio annuncio. – racconta il giovane senegalese – Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno difeso e mi dispiace per chi ha detto male. Ma non è solo qui che succedono cose del genere, in tutte le parti del mondo c’è gente cattiva e fortunatamente anche gente buona”.

Non è altro che il ritratto di un Paese dove i penultimi odiano gli ultimi e il sistema contrappone poveri a disperati. E a nulla, a quanto pare, sono servite le parole di Papa Francesco che, in occasione di un convegno internazionale denominato “Mediterraneo, un mare di ponti“ tenutosi a Santa Maria di Leuca pochi mesi fa, in un messaggio al vescovo della cittadina leccese, Monsignor Vito Angiuli, si auspicava un rinnovato impegno nel favorire la cultura dell’accoglienza e della solidarietà, promuovendo così la pace e la fraternità fra i popoli“. E poi, continuando incoraggiava a considerare la presenza di tanti fratelli e sorelle migranti un’opportunità di crescita umana, di incontro e di dialogo tra cultura e religioni“.

Daniele Mastrototaro 2^D

7
7 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account