Turismo nel Salento non sempre al top

Più del 50% degli Italiani visita ogni anno il Salento per le sue splendide località. Ciò ha fatto sì che questa regione si sia affermata tra le più importanti mete turistiche a livello internazionale. Non mancano, purtroppo, effetti collaterali negativi. Nella città di Gallipoli, cittadina gettonata tanto da essere sovraffollata, non essendo sufficienti a soddisfare la richiesta le strutture a disposizione; si sono verificati riprovevoli episodi che hanno rischiato di compromettere l’immagine della rinomata località turistica  Servizi mal gestiti e cattivi controlli, hanno infangato la reputazione del posto.

Ancora, la città di Otranto ogni anno attrae un ingente afflusso di turisti con le sue bellezze artistiche, oltre che dal limpido mare e dalle numerose referenze storiche. Ma diverse località balneari salentine possono essere ulteriormente valorizzate e frequentate se da parte delle amministrazioni locali ci sarà la volontà a far funzionare i servizi a residenti, turisti e villeggianti.

È un grave peccato che una località marittima come San Cataldo, vicinissima a Lecce, sia così poco curata; un po’ di impegno collettivo la farebbe tornare allo splendore di un tempo. Riteniamo che debbano sorgere  nuove infrastrutture: alberghi, resort, locali e pub per tutte le età. Una riflessione sorge spontanea “È meglio l’anonimato paradisiaco o l’eccessiva pubblicità che porta al degrado?”

 

1 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account