Una terra secolare per le querce che vegetano in Puglia e Basilicata

Nonostante nel nostro territorio ci siano problematiche ambientali che intaccano in malo modo la flora mediterranea, in Puglia e in Basilicata ci sono numerosi esemplari di querce secolari che arricchiscono la nostra terra. La quercia millenaria di Tricarico (matera), che risale a più di seicento anni fa, la quercia di Bitonto, con un diametro superiore ai quattro metri, la quercia “Vallonea” di Tricase (Lecce) , chiamata  dei Cento Cavalieri, poiché secondo la leggenda offrì ombra a Federico II e alla sua corte, alla fine del XII secolo, in occasione di un violento temporale.

Un esemplare meno conosciuto, ma sempre di straordinaria rilevanza in quanto unico al mondo, è quella  scoperta cinque anni fa a Carpignano salentino , la “Quercia Caroppo”, dal nome dello scopritore Oreste Caroppo. Si pensa che essa derivi dal cosiddetto “Bosco dei Greci”, territorio che si estendeva da Calimera fino al Comune di Martano. Queste una delle tante ricchezze del nostro territorio e uno dei tanti motivi che ci spingono ad esserne fieri e di custodirle.

2 voti totali
0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account