IL PRESIDENTE DELLA CAPOLISTA DELLA SERIE ‘D’ INDAGATO PER RICICLAGGIO. Dibattiti sulla candidatura di Caiata.

(Pignola) – A dieci giorni dalle elezioni Salvatore Caiata, presidente del Potenza calcio e  candidato all’uninominale con il Movimento cinque stelle, è stato segnalato per un’indagine a suo carico riguardante il reato di riciclaggio di denaro nella città di Siena . Nel 2009  aveva fatto parte del coordinamento provinciale senese di Forza Italia. Caiata era tra i candidati scelti da Di Mario e la sua candidatura alla Camera è stata ufficializzata il 29 gennaio scorso nella conferenza di presentazione della squadra. Il leader del M5s è rimasto senza parole,  è stato un brutto colpo per lui. Caiata al momento della candidatura ha presentato tutte le documentazioni necessarie chieste dal Movimento. È risultato che lui era coinvolto in un’inchiesta di tipo penale risalente al 2016, di cui Caiata un anno fa era venuto a conoscenza e che voleva chiarire  presso la Procura della Repubblica di Siena. Di Maio però si è infuriato in quanto omettere un’informazione del genere può portare all’esclusione. Ovviamente il Presidente della squadra si è dichiarato innocente, ma se all’inizio voleva auto-sospendersi, in seguito ha pubblicato sulla propria pagina Facebook un post in cui diceva che non aveva alcuna intenzione di ritirarsi, rilasciando tale dichiarazione:”State tranquilli, non mi ritiro, sono più tosto di prima!” Nonostante le scuse e i documenti mostrati per discolparsi, il Movimento Cinque stelle ha deciso di avviare un procedimento di espulsione. Nei giorni precedenti le elezioni i tifosi del Potenza hanno manifestato il proprio sostegno a Caiata, accogliendolo molto calorosamente  durante la prima partita successiva allo scandalo. Lo stadio era come sempre pieno e i tifosi potenti hanno cantato in coro:”In questa regione di cecchini ci hai resi orgogliosi di essere dei veri potentini!”. Dopo ciò, Caiata ha rilasciato in un’intervista un commento  davvero toccante:”Sarò eletto o non sarò eletto, la gente mi voterà o non mi voterà: questo non mi importa perché in questi due giorni io ha avuto qualcosa di più importante dell’elezione e del Parlamento. Ho avuto l’affetto della gente di Potenza e se sarò eletto mi batterò per questa gente come un leone (simbolo della squadra e della città)”. Intanto, alle elezioni Caiata ha ottenuto il 41,88 % dei voti risultando il primo eletto alla camera al collegio uninominale di Potenza. Vedremo se sarà reintegrato nel partito e se riuscirà, quindi, a sedere in Parlamento. 

Rosa Pepe, 3 C

10 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account