DIPENDENZA DA INTERNET

Molte persone per superare momenti di stress o depressione ricorrono a farmaci, droghe o spesso trovano rifugio nel gioco d’azzardo. Nell’era digitale sempre più comune, soprattutto tra i giovani é la dipendenza da internet che rientra nell’ambito dei disturbi del controllo degli impulsi. Nel 1995 lo psichiatra americano Ivan Goldberg con l’espressione “Internet Addiction Disorder”, descrisse la dipendenza da internet ossia un abuso di questa tecnologia. Internet diventa la valvola di sfogo per persone depresse, con bassa autostima o che provano una sensazione di inadeguatezza, e che preferiscono il mondo virtuale alla vita reale.  Le persone che manifestano questa patologia sentono la necessità di connettersi ad internet e trascorrere sempre più tempo in rete, senza cognizione del tempo e non rendendosi conto di aver sviluppato una vera e propria dipendenza. Di conseguenza perdono interesse per qualsiasi altra attività e sviluppano comportamenti aggressivi o talvolta attraversano periodi di ansia e depressione. Trascorrendo molto tempo con apparecchiature tecnologiche, riducono i rapporti interpersonali isolandosi da famiglia e amici. La dipendenza da internet provoca anche conseguenze negative sulla salute. Infatti l’eccessiva navigazione in rete oltre a danneggiare la vista, potrebbe causare dolori diffusi al collo e alla schiena in seguito ai lunghi periodi di inattività fisica. In forma meno grave questo fenomeno si manifesta anche in bambini e adolescenti. La maggior parte dei ragazzi della nostra età sente il bisogno di consultare il proprio cellulare più volte durante la giornata. Quando si studia, quando si é a tavola o persino quando si é in compagnia di parenti o coetanei, ogni momento é adatto per ” dare un’occhiata” ai social.  Una delle prime esigenze al mattino é sicuramente quella di accendere il telefono per controllare eventuali notifiche.  Se i ragazzi usassero Internet seguendo le regole imposte dai genitori, si potrebbe ridurre il rischio di dipendenza da tale motore di ricerca che permette di restare connessi 24 ore su 24 con il mondo. Dobbiamo perciò imparare a distinguere i pregi e i difetti di Internet e capire quando é opportuno utilizzarlo senza abusarne.

Francesca Angelini; Alessandro Lagioia;  Angelo e Desiré Perulli 3^C

17 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724 - Privacy Policy
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account