L’omaggio di Ciampi a Foggia «Una città che nel 1943 ha testimoniato il coraggio e l’altruismo»

«In occasione dei devastanti attacchi e bombardamenti aerei del 22 luglio e del 19 agosto 1943, la popolazione della città di Foggia seppe dare sublime testimonianza di coraggio e di altruismo allorché, con spregio del gravissimo pericolo della vita in atto, suoi figli civili e militarizzati seppero tra immani difficoltà impedire che i rovinosi incendi fossero portati a conseguenze più gravi e le vittime moltiplicassero, prodigandosi, mentre gli spezzoni venivano ancora furiosamente lanciati, oltre che nei soccorsi, nel sottrarre con lucida e provvida determinazione a ulteriori deflagrazioni e distruzioni i convogli ferroviari carichi di munizioni. Successivamente, nonostante quelle indicibili sofferenze e pesanti distruzioni, altri suoi figli trovarono la forza di opporsi in armi al nemico ostacolando, con rinnovato vigore, la manovra in ritirata, delle truppe tedesche nei sobborghi della città, ormai sepolta sotto le macerie». Questa la motivazione firmata dal presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, il 2 maggio 2006 per il conferimento alla città di Foggia della medaglia d’oro al valor civile. La comunicazione è stata notificata  al sindaco Orazio Ciliberti con una lettera del segretario generale della presidenza della Repubblica, Gaetano Gifuni. Proprio il sindaco Ciliberti, che non ha nascosto la commozione per la comunicazione (ha pure confidato di aver chiamato il Quirinale per accertarsi della veridicità della decisione) ,alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose, ai rappresentanti delle associazioni combattentistiche, assessori e consiglieri comunali, ha comunicato ufficialmente la decisione del presidente della Repubblica nel corso di una cerimonia ospitata a Palazzo di città, dove trova collocazione la lapide con la motivazione per il conferimento della medaglia d’oro al valor civile. Sarebbe opportuno che a questo punto la città conoscesse meglio entrambe le motivazioni, quella per la medaglia d’oro al valor civile e quella al valor militare, e per far questo il Comune deve collocare le lapidi anche in un altro luogo, magari una piazza, così come si dovrebbe iniziare a prendere l’abitudine di scrivere sotto il logo del Comune appunto la dicitura «Città di Foggia medaglia d’oro al valor civile e militare». Quanto alla consegna della medaglia, sarebbe stato interessante «vivere» questo momento in occasione della giornata della pace che il Comune di Foggia organizza da qualche anno il 22 luglio, giorno del primo dei due terribili bombardamenti dell’estate del 43.

2
2 voti totali
Edisud S.p.A., Piazza Moro 37, 70122 Bari, Cap. Soc. € 5.000.000,00 I.V. REA Bari n.192794 Iscr. Trib. Bari Reg. Soc. N. 12372 El. 1/81 P.I.e c.f. 02492480724
or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account